CIMBALI M2
giovedì 13 Giugno 2024
  • CIMBALI M2

Sergio Barbarisi eletto nuovo presidente di EVA, l’European Vending & Coffee Service Association: “Questa nomina va a completare un percorso”

Portare la cultura e la filosofia della qualità è la missione che con costanza ha portato avanti Sergio Barbarisi, che ora sposta il focus sulla distribuzione automatica, con un'apertura internazionale

Da leggere

  • Dalla Corte
  • TME Cialdy Evo
  • Water and more
Carte Dozio
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

MILANO – Sergio Barbarisi, international Key Account Manager di BWT water and more, ma soprattutto professionista riconosciuto a livello internazionale come esperto nel trattamento dell’acqua nella sua applicazione dall’horeca al vending. Ora aggiunge un tassello al suo percorso sempre con il comune denominatore di un’offerta e un servizio all’altezza delle nuove sfide del mercato.

Portare la cultura e la filosofia della qualità è la missione che con costanza ha portato avanti Sergio Barbarisi, che ora sposta più il focus sulla distribuzione automatica, con un’apertura internazionale.

Infatti, l’Executive Committee di EVA (European Vending & Coffee Service Association) nella riunione tenutasi a margine di Venditalia, ha eletto proprio Sergio Barbarisi come presidente.

Con già alle spalle una lunga esperienza nel settore della distribuzione automatica maturata in diverse imprese che operano nel settore (N&W Global Vending e Wittenborg -oggi Gruppo Evoca-, Vending System e Brita) adesso è pronto ad una nuova sfida.

Da membro dell’Executive Committee di EVA dal 2021 ora prende il posto di Paolo Ghidotti che ricopriva l’incarico dal 2018.

Barbarisi, come commenta questa nomina?

“Quando è diventato necessario il passaggio di testimone dal precedente presidente, mi sono offerto e candidato per la posizione, perché penso che la mia esperienza a 360 gradi maturata nel vending, partendo dal più grosso costruttore di distributori automatici, occupandomi poi del trattamento acqua per il comparto, mi permetta di conoscerlo in senso più esteso. È un settore in cui sono nato lavorativamente: l’attuale Evoca Group, è la scuola che mi ha formato.

La curiosità e l’amore per l’aspetto tecnico delle macchine mi ha spinto a candidarmi. E questa nomina rappresenta il completamento di un percorso, il punto esclamativo alla fine di una frase.”

Le prossime mosse: il contatto con tutte le associazioni nazionali.

“E quindi capire le aspettative da una parte di chi dal basso si fida e si iscrive ad EVA al fine di governare i problemi futuri e possibili del vending, e dall’altra dei rapporti con le istituzioni, soprattutto quelle europee.

EVA infatti ha il potere di confrontarsi con l’Unione europea in modo che eventuali provvedimenti vadano a vantaggio dell’intero comparto economico e finanziario”.

EVA è un’associazione commerciale senza scopo di lucro fondata nel 1994

Che rappresenta gli interessi dell’intera industria europea dei servizi di caffè e della distribuzione automatica nei confronti delle istituzioni dell’Unione Europea e di altre autorità o enti competenti. L’EVA è un’associazione internazionale di diritto belga e la sua composizione comprende sia associazioni nazionali che aziende.

La missione di Eva è proteggere, promuovere e fornire una leadership all’industria del caffè self-service, degli alimenti e delle bevande e dei Point of Use (POU). Fornire una voce unica per l’industria del caffè self-service, degli alimenti e delle bevande e dei POU in
Europa.

Diventare l’organizzazione di riferimento per fornire dati e informazioni sul nostro settore a tutte le parti interessate.

CIMBALI M2
  • Gaggia brillante

Ultime Notizie