Home Salute e caffè Ossa resisten...

Ossa resistenti: scienza individua 3 molecole più forti per la caffeina

Un gruppo di studiosi di Hong Kong ha analizzato le condizioni delle ossa di alcune persone per approfondire l’eventuale osteoporosi. Qualche tempo fa non si parlava del caffè in modo così. positivo per quel che riguarda la salute del nostro scheletro. Non è chiaro quale sia il numero di tazzine da trangugiare, anche se gli esperti universitari sono più che certi dei risultati

ossa caffè
Le ossa rafforzate dal consumo di caffè

MILANO – Un’altra evidenza scientifica vede protagonista il caffè come elemento benefico per l’organismo: contro tante patologie un ottimo alleato, ora si conferma utile per rafforzare le ossa. Non è un’invenzione, ma il risultato di uno studio scientifico opera di un team di ricercatori che lavorano ad Hong Kong. Leggiamo la notizia da commentimemorabili.it.

Ossa trovano nuova forza nella caffeina

Secondo un recente studio scientifico, la bevanda più scura del mondo farebbe bene alle nostre ossa. Si tratta dei risultati a cui sono giunti gli esperti dell’Università di Hong Kong, i quali hanno pubblicato la ricerca sul Giornale di Endocrinologia Clinica e Metabolismo. Perché mai un grande appassionato di tazzine di caffè dovrebbe avere le ossa più forti?

Questi ricercatori ne sono sicuri, il semplice consumo potenzia la densità minerale di femori e rotule, un indicatore incredibilmente utile della salute del nostro organismo. I numeri non lasciano spazio ad alcun dubbio. Almeno dopo aver condotto un esperimento particolare su alcuni adulti.

Entrando più nello specifico, gli studiosi di Hong Kong hanno preso in esame 564 persone residenti in Cina per approfondire la questione dell’osteoporosi. Il gruppo è stato diviso in due parti distinte, i consumatori individuali di caffè e quelli che non sono abituati a berlo.

Le molecole che fanno la differenza

Ebbene, il confronto è stato impietoso: i fan della caffeina hanno presentato una densità minerale maggiore per quel che riguarda le ossa. In particolare, questa differenza è stata notata in tre molecole identificate per l’occasione. Si sta parlando dell’Afmu, dell’idrossido appurato (hydroxyhippurate) e della trigonellina.

Tutte e tre sono associate al consumo di caffè e al rafforzamento delle ossa, non certo una coincidenza. Come tutte le cose, non bisogna esagerare anche se è la prima volta che le ossa e la bevanda calda per eccellenza vengono messe sullo stesso piano.

In realtà in passato si era tentato di arrivare ad altre conclusioni

Un vecchio studio ha messi in luce come la caffeina sia in grado di ridurre l’assorbimento di calcio e soprattutto di inibire la formazione delle ossa. La nuova ricerca smentisce i risultati appena citati. Un modo in più per identificare positivamente il caffè che è sempre giudicato in maniera alterna quando si parla di salute. Stavolta c’è un bel punto a favore del prodotto, ma non è escluso che venga “annullato” da altri studi più controversi.