Home Notizie Interviste Gestione, Ors...

Gestione, Orsonero Coffee dice: «Partire con idee chiare, sempre buon budget e business plan»

orsonero coffee
Orsonero coffee, l'interno che ti fa venir voglia di restare

MILANO – A Milano, una Milano che non è soltanto quella assalita dal contagio del Coronavirus, ma quella che accoglie e a cui piace ospitare turisti e cittadini nei suoi locali, Orsonero Coffee è in prima linea. Il coffee shop di Via Broggi 15, angolo Via G.B. Morgagni, è uno spazio dove sostare, rivisitando la pausa caffè italiana in un modo più rilassato, conviviale, luminoso. Ma, soprattutto, dove si può bere caffè davvero buono. Abbiamo parlato con i due gestori, Brent Jopson e Giulia Gasperini, per capire come dei giovani abbiano affrontato la difficile vita dell’apertura di un locale (senza chiuderlo dopo qualche mese, in rosso).

Orsonero: una famiglia a Porta Venezia

Un’offerta che va oltre il solito espresso (comunque preparato con una La Marzocco Strada e una miscela di Rubens Gardelli, il Cigno Bianco), che ruota attorno a una lista di monorigini preparati con le estrazioni alternative. Ogni tazza è un’esperienza diversa da quello a cui il consumatore medio italiano è abituato.

Che cosa dovrebbe sapere chi decide di avviare una propria attività?

“Credo sia importante avere un’idea precisa di quello che si vuole fare. Bisogna anche avere un buon budget iniziale, perché ci saranno sempre spese impreviste. E’ importante avere alla base, un buon business plan.”

Quali possono essere dei modi economicamente sostenibili per differenziarsi dalla concorrenza?

“Bisogna avere un’ottima conoscenza della propria materia. Studiare e mantenersi aggiornati e’ facile adesso con internet.”

Qual è il valore aggiunto che può attirare il cliente
“Avere un buon customer service. Essere sempre gentile con il cliente e’ molto importante.”

Quanto incide la liberalizzazione delle licenze?
“Non incide molto. Almeno non se si riesce a differenziarsi dalla concorrenza.”

Secondo lei, perché molti chiudono nell’arco di un anno dall’apertura?
“Le spese sono molto alte il primo anno e la burocrazia rende tutto molto più difficile.”

In che modo si informa e analizza i format di successo in Italia e all’estero?

“Tramite Internet e Instagram, bisogna sempre essere aggiornati. È anche sempre importante viaggiare per vedere cosa funziona altrove e prendere ispirazione.”

Quanta importanza ha la comunicazione della propria attività come fosse un vero e proprio brand?
“E’ importante essere sempre coerenti con il proprio brand, ma non troppo ostensosi, venitosi.”

Per ampliare il bacino di utenti, è necessario creare un ibridazione tra caffetteria e altri settori diversi dall’hospitality, come le librerie ad esempio

“E’ possibile, se le due cose funzionino bene insieme e attraggono lo stesso target di clienti, per esempio tanti locali in questo momento offrono i caffè speciality abbinati ai vini naturali.”

Quanto investe Orsonero in termini di strategie social?
“E’ importante avere almeno un profilo Instagram ben curato.”

Quanto ha inciso invece la scelta e l’allestimento di design della location di Orsonero?

orsonero
Anche stare fuori, da Orsonero, ha il suo perché

“E’ molto importante investire in entrambi. E’ importante studiare la zona in cui si desidera aprire. Ma non e’ sempre vero che il il luogo migliore per il tuo locale è quello con maggior passaggio se si ha un prodotto diverso. È importante investire nel design degli interni per creare una buona atmosfera per attirare il cliente.”