Home Organizzazioni Ecco il nuovo...

Ecco il nuovo Cda dell’Inei: Morello presidente, Chiassai a.d. e Carlo Odello d.g.

inei Luigi Morello Barbara Chiassai
Nuove nomine nel Consiglio Inei: a sinistra il presidente Luigi Morello a destra l'amministratore delegato Barbara Chiassai

MILANO – Il consiglio di amministrazione dell’Istituto nazionale espresso italiano (Inei) ha eletto Luigi Morello alla presidenza e nominato Barbara Chiassai amministratore delegato. Carlo Odello sarà poi il direttore generale. Tra gli obiettivi: rafforzare il posizionamento del brand Espresso italiano. Nonché accrescere l’impostazione benefit della società. Il nuovo consiglio di amministrazione dell’Inei Srl Benefit: l’elezione è avvenuta nell’assemblea generale del 17 aprile scorso presso NCTM Studio Legale.

Inei: le nuove nomine

“Ringrazio il past president Paolo Nadalet e il precedente consiglio di amministrazione per il grande lavoro svolto in questi anni –. Così ha dichiarato Luigi Morello, nuovo presidente dell’Istituto. – Proseguiremo quindi nel segno della continuità della tutela e della promozione dell’espresso italiano; la direzione futura sarà quella dell’inclusività e del fare sistema con i diversi operatori dell’espresso italiano in Italia e all’estero”.

“Esprimo gratitudine all’amministratore delegato uscente Luigi Odello per avere accresciuto negli anni il prestigio dell’Istituto nazionale espresso italiano. – ha dichiarato poi Barbara Chiassai, nuovo amministratore delegato dell’Inei. –. Continueremo il percorso di rinnovamento. Per dare ancor maggior valore alle partecipazioni dei nostri azionisti e all’attività dei licenziatari”.

Il nuovo consiglio di amministrazione

Avrà il compito di rafforzare il posizionamento del brand Espresso italiano e di accrescere l’impostazione benefit della società. Proseguirà inoltre l’attività di ricerca e sviluppo; tramite la costituzione di un comitato scientifico alla cui guida è stato delegato Luigi Odello.

Di seguito l’elenco completo dei consiglieri di amministrazione di Inei per il triennio 2019-2021:

Stefano Abbo (Costadoro S.p.a.) e Alessandro Borea (La Genovese S.a.s.); Renato Bossi (Milani S.p.a.) e Mario Burattino (Rancilio Group S.p.a.); Barbara Chiassai (Essse Caffè S.p.a.) e Fausto Devoto (Torrefazione Saturno S.r.l.);

Poi Maurizio Fiorani (Eureka – Conti Valerio S.r.l.) e Emilio Giannelli (Torrefazione Paranà S.r.l.); Luigi Morello (Gruppo Cimbali S.p.a.) assieme a Paolo Nadalet (Wega Macchine per Caffè S.r.l.). Ancora Luigi Odello (Centro Studi Assaggiatori Soc. Coop.) e Assunta Percuoco (Caffen S.r.l.). Infine, Luigi Zecchini (G.I.FI.ZE S.p.a.).

La scheda sintetica dell’Istituto nazionale espresso italiano

L’Istituto nazionale espresso italiano S.r.l. benefit, è un’associazione di cui fanno parte torrefattori, costruttori di macchine e macinadosatori. Nonché altri sodalizi che volgono la loro attenzione all’espresso di qualità. Oggi conta 36 aziende azioniste con un fatturato aggregato di circa 700 milioni di euro. Maggiori info: www.espressoitaliano.org.