Home Aziende Nestlé e Coop...

Nestlé e Coop di nuovo d’accordo: prezzi calmierati per i prodotti del marchio

Dopo diverse vicissitudini, è stato finalmente raggiunto un «accordo equilibrato» con i dettaglianti europei che avevano deciso di boicottare i prodotti

nestlé deforestazione
Anche Nestlé agisce sul territorio contro il Coronavirus

ZURIGO – Da mesi abbiamo seguito le vicissitudini che hanno visto opporsi la Nestlé con i grandi dettaglianti europei. Una questione che finalmente si è conclusa positivamente.

«È stato trovato un accordo equilibrato», ha indicato alla Reuters un portavoce della multinazionale alimentare. Viene così confermata una notizia pubblicata dal settimanale tedesco Lebensmittel-Zeitung.

Nestlé torna sugli scaffali Coop

L’intesa è stata confermata anche da un addetto stampa di Edeka. Il grande dettagliante tedesco che nel 2015 ha creato Agecore, un’alleanza di acquisto con altri cinque importanti dettaglianti europei: la svizzera Coop, la francese Intermarché; la belga Colruyt, l’italiana Conad e la spagnola Eroski.

«In relazione a Nestlé si torna all’attività normale». Così ha affermato il portavoce di Edeka. Le parti hanno concordato di mantenere confidenziali i termini dell’accordo.

Insieme i marchi in questione – che contribuiscono secondo stime a circa due miliardi di franchi al fatturato di Nestlé – avevano mosso critiche alla società di Vevey (VD) per i prezzi di acquisto giudicati troppo elevati.

Non avendo ottenuto ragione, avevano cominciato a togliere dagli scaffali numerosi articoli della multinazionale.