mercoledì 10 Aprile 2024
  • CIMBALI M2
  • Triestespresso

Nespresso investe 18,5 milioni per rivitalizzare lo specialty coffee nella Repubblica Democratica del Congo

Nel 1980 il caffè era la seconda esportazione più importante per la Repubblica Democratica del Congo. Tuttavia, l'offerta è diminuita nei primi anni 2000 a causa di anni di instabilità che hanno avuto un impatto devastante sull'industria. Il lancio nel 2020 del programma Nespresso Reviving Origins nel Paese ha contribuito a rivitalizzare la produzione di caffè nella regione del Lago Kivu

Da leggere

Water and more
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

VEVEY (Svizzera) – Nespresso sta investendo 18,5 milioni di euro nella Repubblica Democratica del Congo per rivitalizzare lo specialty coffee entro il 2026. Questo particolare investimento coprirà gli acquisti di caffè, i premi di prezzo, l’assistenza tecnica, i progetti comunitari e il supporto per aiutare i coltivatori ad accedere ai mercati globali.

L’investimento di Nespresso

L’ambizione di Nespresso non si ferma qui e mira altresì a raccogliere ulteriori 18,5 milioni di euro per sostenere le comunità coltivatrici di caffè nella regione di Kivu situata nella Repubblica Democratica del Congo.

Triestespresso

Questa iniziativa fa parte del programma Nespresso Reviving Origins, creato 10 anni fa, che mira a ripristinare la produzione di caffè nelle regioni dove è minacciata.

Guillaume Le Cunff, ceo di Nespresso, ha dichiarato: “Il Kivu ha il potenziale per essere una delle grandi regioni del caffè del mondo, ma ha affrontato condizioni estremamente difficili negli ultimi anni. Attraverso il nostro programma Reviving Origins lavoriamo a stretto contatto con i coltivatori congolesi. Ci siamo uniti a diversi partner, tra cui l’Eastern Congo Initiative (ECI)/ASILI, TechnoServe, l’Agenzia degli Stati Uniti per lo sviluppo internazionale (Usaid), The Global Environment Facility (GEF), Clarmondial, l’Unione internazionale per la conservazione della natura (IUCN) e Virunga Coffee, per ripristinare e rivitalizzare il Kivu come principale fonte di caffè Arabica di alta qualità.”

Nel 1980, il caffè era la seconda esportazione più importante per la Repubblica Democratica del Congo e il chicco di questo paese era tra i migliori al mondo.

Tuttavia, l’offerta è diminuita nei primi anni 2000 a causa di anni di instabilità che hanno avuto un impatto devastante sull’industria. Il lancio nel 2020 del programma Nespresso Reviving Origins nel Paese ha contribuito a rivitalizzare la produzione di caffè nella regione del Lago Kivu.

Il ceo di TechnoServe, William Warshauer, ha dichiarato: “Il profondo impegno di Nespresso verso il Kivu sta creando cambiamenti duraturi nelle comunità di tutta la regione. Nel nostro lavoro insieme per dotare i coltivatori delle conoscenze e dei collegamenti di mercato di cui hanno bisogno per prosperare, abbiamo visto l’impatto trasformativo che il caffè può avere nel Kivu. Crediamo che questa iniziativa contribuirà a ispirare altre aziende a investire lì.”

Abraham Leno, direttore esecutivo dell’Eastern Congo Initiative, ha detto: “Da quando abbiamo iniziato a lavorare insieme, abbiamo costruito un grande centro sanitario e un intero sistema idrico nella comunità agricola di Minova. Oggi, il nostro team medico assiste i parti in modo sicuro e prepara centinaia di bambini per la scuola. Oltre 22000 persone della comunità locale hanno accesso all’acqua pulita, e mentre il numero di sfollati aumenta, siamo una fonte primaria di acqua per migliaia di famiglie che fuggono dalla violenza. Con il continuo supporto da parte di Nespresso, miriamo a continuare questo lavoro, espandendo un accesso dignitoso e sostenibile all’acqua pulita e alle cure mediche.”

Il programma di approvvigionamento sostenibile del caffè dell’azienda, il programma Nespresso AAA Sustainable QualityTM, fornisce la base per il lavoro di Reviving Origins. Per 20 anni, il programma AAA ha costruito rapporti solidi con i coltivatori di caffè in tutto il mondo per proteggere la natura e la vita nei paesaggi in cui viene coltivato il caffè e per rafforzare la resilienza delle comunità.

Nespresso implementerà ulteriormente il programma AAA nella Repubblica Democratica del Congo e supporterà i coltivatori nell’implementare pratiche rigenerative, come la diversificazione delle colture, il sradicamento, il miglioramento della salute del suolo e l’agroforesteria.

Attraverso il programma AAA, Nespresso implementerà anche uno strumento di monitoraggio della biodiversità utilizzando la ricca avifauna unica della Repubblica Democratica del Congo.

CIMBALI M2
  • LF Repa
  • Dalla Corte

Ultime Notizie

  • TME Cialdy Evo
Carte Dozio
Mumac