Home Aziende BAR CONTESTAT...

BAR CONTESTATO – I sindacati contro l’apertura di una caffetteria nella sede di Rocca Salimbeni

MILANO – L’apertura di un bar a Siena all’interno di Rocca Salimbeni, sede storica della banca Monte Paschi di Siena, «con tanto di tavoli ed ombrelloni nel piazzale retrostante la portineria» sarebbe stato proposto da «qualche top manager con velleità imprenditoriali».

A renderlo noto le sigle sindacali del colosso del credito Fisac Cgil, Fiba Cisl, Ugl e Uilca.

Il progetto, secondo la nota dei sindacati, è finalizzato alla «ricerca disperata di fondi da mettere `in Cascina´ per il risanamento dei bilanci» e sarebbe destinato soprattutto ai turisti.

I sindacati nella nota spiegano di temere che il progetto di un bar a Rocca Salimbeni possa rappresentare «il primo passo verso la trasformazione dell’antica sede del Monte in un museo, seppur ricco di bellezze artistiche di grande pregio, destinando invece in piazze più «importanti» finanziariamente (Milano? Roma?), gli uffici tipicamente bancari, e con essi l’intera governance della nostra azienda».

Nella nota le sigle sindacali puntano poi il dito contro «l’assordante silenzio» e «lo squillante mutismo degli enti locali» rei «attraverso gli amministratori di loro nomina» di aver condiviso la decisione. «Non sanno niente? Cosa pensano dell’iniziativa? Hanno assaggiato in anteprima i pezzi forti del menù, ci possono dare qualche dritta?» chiedono in tono ironico.

Con lo stesso sarcasmo sottolineano «certo è che il bar servirà ai turisti stranieri assaggi delle pregiate bottiglie `1472´», il vino di «mussariana memoria». «Chissà se ci sarà la vendita
anche dei gadget quali felpe e cd della recente pubblicità: `abbiamo passato un momento un po´… bruttino, tiriamoci su con un…rinfreschino’».

I sindacati concludono con l’augurio «che diventi noto nel mondo il Profumo di caffè che si spandera’ per l’avita Rocca Senese; magari così, invece che alla consueta `ippica´ i nostri manager potrebbero darsi alla ristorazione con grande soddisfazione, oltre che degli avventori, anche dei dipendenti
Mps, costretti, ricordiamo e ci raccomandiamo, a munirsi di badge individuale per accedere agli storici locali della propria Banca».