CIMBALI M2
giovedì 13 Giugno 2024
  • CIMBALI M2

Milano, caffè e snack: dalle macchinette 320mila euro nelle casse comunali

Da leggere

  • Dalla Corte
  • TME Cialdy Evo
  • Water and more
Carte Dozio
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

Moneta dopo moneta, la cifra finale è di tutto rispetto: dalle vendite dei prodotti nelle macchinette installate nei locali del Comune, si sono guadagnati in tutto il 2016 circa 320mila euro.

Che siano i caffè nelle sale d’aspetto dei comandi di zona, gli snack fuori dalle sale lettura delle biblioteche o i distributori dentro i locali dei Municipi, gli introiti confluiscono tutti sotto un’unica voce del bilancio dell’area “servizi generali”.

Una cifra che dal settore puntano a replicare anche per il 2017 e che è stata inserita nella previsione per quest’anno.

Una voce non secondaria in quelli che sono i conti delle aree gestite dall’assessorato di Roberta Cocco (Servizi civici): per fare un esempio, si raccolgono più soldi così che con i proventi per le sponsorizzazioni, voce che nel corso del 2016 ha portato appena 10mila euro nelle casse comunali.

Durante la commissione cui hanno preso parte i dirigenti dell’assessorato di Roberto Tasca (Bilancio) e di Cocco, sono state squadernate tutte le cifre che riguardano le spese generali.

Una sorta di “varie ed eventuali” che però ha un peso non da poco sui conti finali: ad esempio, nel 2017 il Comune spenderà 6,6 milioni di euro per la mensa del personale dipendente e 254mila euro per il vestiario.

Si spenderanno 40,8 milioni per le pulizie e la sorveglianza nelle scuole, negli uffici, nei musei.

Per l’area Servizi generali, che gestisce gli strumenti operativi a tutte le direzioni e uffici dell’amministrazione, la spesa corrente per tutto il 2017 è stata fissata in un totale di 68,2 milioni.

La spesa per i traslochi ammonterà a 289mila euro, quella per il noleggio di vetture e mezzi per manutenzioni e riparazioni di 1,9 milioni, quella per le polizze assicurative di 7,1 milioni.

Carta e cancelleria generale costeranno al Comune oltre 2 milioni di euro, la formazione del personale 30mila euro, le prestazioni mediche 1,4.

In conto capitale, per la sostituzione o aggiunta di banchi nelle aule e arredi e attrezzature negli uffici il budget è di 5,3 milioni, di 690mila euro quello per mezzi da lavoro per la manutenzione.

CIMBALI M2
  • Gaggia brillante

Ultime Notizie