Home Capsule Capsule in al...

Capsule in alluminio: Migros e Nespresso sono alleate nel riciclaggio in Svizzera

Migros
Sinergia tra i due marchi per il riciclaggio delle capsule - originali o compatibili - in alluminio

BERNA – Migros e Nespresso alleate in Svizzera per riciclare le capsule di caffè usate. Da oggi è possibile riconsegnare le capsule di caffè in alluminio Nespresso anche nelle 700 filiali della catena Gdo elvetica. Le capsule compatibili in alluminio di Migros (Café Royal) potranno a loro volta essere consegnate anche nei punti vendita della filiale di Nestlé e dei suoi partner. Coop accoglie, dal canto suo, accoglie già dall’ottobre scorso gli articoli usati Nespresso.

«Ci tenevamo ad assumerci la responsabilità per l’ambiente e al contempo a offrire ai consumatori una soluzione per il riciclaggio semplice e intuitiva», afferma in un comunicato congiunto Hubert Lehnard, responsabile del progetto presso Delica, azienda di torrefazione di Migros.

«Con Nespresso possiamo contare su un partner ideale che mette a disposizione una solida struttura per il riciclaggio».

Nils Kuijer, direttore di Nespresso per la Svizzera, sottolinea che, per far sì che la sostenibilità sia efficace su larga scala, è necessario condividere tecnologie ed esperienze. Andando oltre i confini dell’impresa.

«Siamo molto lieti di accogliere Café Royal come primo utente del sistema di riciclaggio in Svizzera e invitiamo altri fornitori a seguirne l’esempio».

Nel procedimento di riciclaggio delle capsule l’alluminio è separato dal caffè e sottoposto a successiva lavorazione.

Una parte è usata per produrre nuove capsule. Mentre il resto può essere impiegato nell’industria, ad esempio per creare strutture per finestre, biciclette o auto. Con i fondi di caffè viene prodotto biogas o concime naturale.