Home Caffè Arabica MERCATI – Ral...

MERCATI – Rally sul mercato degli arabica: +10% dall’inizio di aprile

Dollaro debole spinge al rialzo New York

MILANO – Inizio settimana in forte rialzo a New York, dove le contrattazioni sono riprese già lunedì, dopo il week-end lungo in coincidenza con le festività pasquali.

Londra riaprirà appena martedì. L’Ice Futures Us (contratto scadenza maggio) ha chiuso a 146,20 cents per libbra guadagnando ulteriori 530 punti, che vanno ad aggiungersi ai 605 punti di giovedì e ai 195 punti di mercoledì primo aprile, per un guadagno totale di 1.330 punti (+10%) nelle prime tre sedute del mese.

A sostenere i prezzi, l’indebolirsi del dollaro, che ha segnato il passo in questi ultimi giorni a fronte di una crescita economica ancora incerta e di un report sull’occupazione, pubblicato venerdì, che ha ampiamente deluso le attese, con gli incrementi più bassi dell’ultimo anno (126mila posti guadagnati contro i 245mila messi in preventivo dalle stime).

In questo clima, molti investitori scommettono su un rinvio del rialzo dei tassi di interesse Usa da parte della Fed, che potrebbe slittare addirittura al 2016.

Gli ulteriori dati pubblicati quest’oggi evidenziano comunque un quadro sostanzialmente stabile per l’economia americana, con crescita dei salari e dell’occupazione.

La debolezza del biglietto verde ha determinato una generale ripresa dei prezzi delle commodity. Il petrolio continua a salire, anche per effetto del rialzo dei listini in Asia deciso dall’Arabia Saudita.

Dopo aver registrato la migliore performance tra tutte le materie prime nel corso del 2014, il caffè è stato la soft commodity che ha subito i maggiori ribassi nei primi 3 mesi del 2015, con una flessione superiore al 20%.

Secondo gli analisti, i prezzi continueranno a essere segnati da forte volatilità sino a quando non vi saranno indicazioni più chiare sulla reale entità del prossimo raccolto brasiliano e del rapporto domanda/offerta su scala globale.