Home Catene di caffetterie Da McDonald&#...

Da McDonald’s 300 milioni per l’Intelligenza artificiale che fa scegliere tra i menù

Mc Donald's IA Un'insegna McCafé, le caffetterie abbinate ai McDonald's
Un'insegna McCafé, le caffetterie abbinate ai McDonald's

MILANO – L’intelligenza artificiale ( IA ) al servizio dei menu di McDonald’s. Non è fantascienza: la multinazionale dei fast food ha infatti annunciato a tale scopo della startup israeliana Dynamic Yield, specializzata in tecnologia della logica decisionale. Per questa versione di ” McDonald’s IA “, si tratta della massima acquisizione degli ultimi vent’anni. Sul piatto sono stati messi infatti 300 milioni di dollari.

Ma cosa può fare l’IA per le tavole calde e le caffetterie degli Archi dorati?

L’implementazione del software consentirà di personalizzare i menù di offerta in tempo reale e in modo dinamico. E ciò sulla base di preferenze regionali, stagione, orari, meteo e altri “fattori locali”. Il sistema inoltre sarà in grado di suggerire ai clienti abbinamenti, aggiunte e bevande già scelti in occasioni precedenti. A tale scopo, il software sarà reso interoperabile con l’applicazione disponibile per smartphone.

Il miglioramento dell’esperienza del cliente attraverso queste funzionalità interattive punta a riguadagnare quote di clientela, a fronte del calo di pedonalità registrato negli ultimi anni per effetto dell’affermarsi di servizi di consegna cibo a domicilio accessibili da applicazione mobile.

L’operazione conferma la focalizzazione sul digitale e sulla tecnologia decisa dell’attuale ceo Steve Easterbrook sin dal suo insediamento nel 2015.

Qualche esempio?

I totem per effettuare gli ordini e i menù dinamici sulle “lavagne” dei negozi. “La tecnologia – ha commenatto Easterbrook – è un elemento fonda.mentale del nostro piano di crescita veloce con cui saremo in grado di implementare la nostra visione di creare esperienze più personalizzate per i nostri clienti”.

McDonald’s ha già effettuato dei test lo scorso anno in alcuni punti vendita americani. Nel corso del 2019, la tecnologia verrà implementata su larga scala dapprima nei McDrive. Per essere poi estesa gradulamente su tutti i mercati.