giovedì 30 Maggio 2024
  • CIMBALI M2

Lino Enrico Stoppani (Fipe): “Bene lo stop imposto al Decreto Dignità”

Da leggere

  • Dalla Corte
  • TME Cialdy Evo
Water and more
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

ROMA – Nella giornata di giovedì 28 giugno il Ministro dell’Economia Giovanni Tria ha imposto uno stop immediato al cosiddetto “Decreto Dignità”. Il motivo? La mancanza di coperture, in particolare per il pacchetto fiscale. In proposito Lino Enrico Stoppani, presidente della Fipe, la Federazione italiana pubblici esercizi, ha espresso la seguente posizione.

La FIPE-Federazione Italiana Pubblici Esercizi auspica che il ritardo nell’approvazione del decreto dignità possa tradursi in un momento di riflessione e confronto con gli operatori del settore per un ripensamento delle norme sul lavoro” ha detto Lino Enrico Stoppani, Presidente di Fipe.

Triestespresso

“Il provvedimento, così come previsto, deve essere migliorato. Perché rischia di limitare la ripresa, disincentiva nei fatti nuove assunzioni. E non tiene conto delle prospettive e potenzialità della flessibilità regolare. Rischiando anche di penalizzare un importante comparto dell’economia italiana soggetto, per sua natura, a stagionalità e picchi di lavoro imprevedibili”.

Attesa per gli sviluppi

La Federazione continuerà a seguire con attenzione gli sviluppi. In attesa al più presto di un confronto. Che veda su un tema così importante come la lotta al precariato il coinvolgimento delle parti sociali.

CIMBALI M2
  • Gaggia brillante

Ultime Notizie

Carte Dozio