lunedì 27 Giugno 2022

Capsule: l’e-commerce Yeppon punta sul porzionato e compra Coffee Guru

Da leggere

MILANO – Yeppon.it, uno dei maggiori player per vendita online di materiale elettronico, acquisisce il brand Coffee Guru piazzando un colpo doppiamente strategico: da un lato puntare su un trend – quello delle capsule del caffè – costantemente in crescita; dall’altro ampliare l’offerta di prodotti disponibili sull’e-commerce di Nova Milanese.

Coffee Guru da oltre quarant’anni ha fatto del sistema di torrefazione italiano la sua ragion d’essere ed è per questo che l’acquisizione da parte di Yeppon rappresenta un’operazione all’insegna del made in Italy.

Un’acquisizione dall’importante valore simbolico: si tratta infatti di due realtà radicate su uno dei territori più produttivi d’Italia. Anche Coffe Guru, così come Yeppon, ha sede in Lombardia, a Canzo, nel comasco.

Nel solco dell’italianità

Nel solco dell’italianità continuerà la produzione di caffè che verrà ora incapsulato in tre assortimenti compatibili: «Dolce Gusto, «Nespresso» e «A modo mio».

L’e-commerce milanese dunque, continua la sua crescita ispirata ad un costante aumento dell’offerta: dopo la partnership con Milkman che garantisce agli utenti la consegna oraria, ecco un’operazione che mette al centro un prodotto immancabile nelle case degli italiani.

Quel caffè che è fortemente radicato nelle abitudini e nel costume del Belpaese. Inoltre, sulla piattaforma è stata recentemente implementata un’ampia gamma di prodotti ispirati al beauty, un vero e proprio aggregatore di brand.

Oltre 300.000 prodotti disponibili

I prodotti disponibili su Yeppon.it – ognuno consultabile con scheda, foto e video – sono oltre 300.000 e coprono tutti i settori (eccetto il food). È possibile, inoltre, ritirare gli acquisti presso oltre 4000 specifici punti fisici TNT e FermoPoint oppure nella sede legale e operativa a Nova.

Questi sistemi inoltre, permettono di ridurre i costi di spedizione e anche di poter pagare al momento del ritiro. Ad oggi, su 400.000 clienti il 15% si reca direttamente in sede a ritirare i propri ordini.

Ultime Notizie