CIMBALI M2
giovedì 13 Giugno 2024
CIMBALI M2

Lavazza lancia The Blender, Igor Nuzzi: “Ecco il magazine online per parlare a professionisti e coffeelovers”

All’interno del magazine sarà dato spazio a tutte le anime del mondo dell’horeca (non solo bar, ma anche ristoranti e hotel, così come le caffetterie dei musei o degli spazi di coworking), così come saranno valorizzati i diversi momenti di consumo del caffè e le sue molteplici preparazioni: dalla colazione, passando per il brunch, il caffè dopo pranzo e la merenda, fino all’aperitivo e al post cena.

Da leggere

  • Dalla Corte
  • TME Cialdy Evo
  • Water and more
Carte Dozio
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

MILANO – The Blender è il nuovo digital magazine firmato da Lavazza dedicato alla cultura del caffè, ma non solo. La storia di Lavazza è una storia fatta di conoscenza, passione e voglia di guardare sempre al futuro, iniziata con l’intuizione di Luigi Lavazza che, oltre 125 anni fa, fu il primo a ideare l’arte della miscelazione combinando origini selezionate di diversi caffè per dar vita a prodotti unici e inconfondibili. Oggi, la maestria di Lavazza non si esprime solo ‘dentro la tazzina’, ma va al di là, creando e nutrendo un mondo dove quotidianamente si incontrano e si miscelano le migliori esperienze di caffè e di vita.

Tra le pagine di The Blender si leggono storie provenienti da tutto il mondo, tradizioni e tendenze, fuori e dentro i locali. Attraverso interviste, editoriali, infografiche e video, The Blender racconta il mondo del caffè, italiano e internazionale, con una prospettiva diversa, unica come i valori di Lavazza.

Con questo progetto editoriale Lavazza intende creare un dialogo fresco e attuale fra lettori e professionisti del caffè, grazie alla creazione di contenuti originali, ricchi di consigli e spunti per il tempo libero.

“Nel corso della nostra lunga storia siamo riusciti a creare ed alimentare un legame profondo con i nostri clienti e, in generale, con tutto il mondo del fuori casa. Siamo molto contenti di dare vita ad uno spazio dove poter raccontare e valorizzare le persone che quotidianamente lavorano con noi alla diffusione della giusta cultura del caffè” ha commentato ha commentato Igor Nuzzi, Regional Director Italy & Iberia Lavazza Group “Con questo nuovo progetto vorremmo parlare non solo al mondo dei professionisti, ma anche a tutta la comunità dei coffee lovers e al target più giovane, creando un mondo dove si incontrano e si miscelano le migliori esperienze di caffè e di vita”.

The Blender introduce il lettore in un racconto capace di ispirare stili di vita ed esperienze grazie alla voce del brand, di esperti, di influencer e personaggi di rilievo del mondo dell’entertainment, e dei professionisti del mondo del fuori casa

All’interno del magazine sarà dato spazio a tutte le anime del mondo dell’horeca (non solo bar, ma anche ristoranti e hotel, così come le caffetterie dei musei o degli spazi di coworking), così come saranno valorizzati i diversi momenti di consumo del caffè e le sue molteplici preparazioni: dalla colazione, passando per il brunch, il caffè dopo pranzo e la merenda, fino all’aperitivo e al post cena.

‘Gusto’, ‘esperienza’, ‘responsabilità’ e ‘creatività’ sono le quattro anime che si miscelano in The Blender per raccontare il meglio della coffee culture di oggi

– Il gusto è rappresentato dai diversi blend del caffè e dagli abbinamenti migliori, passando per ricette e guide dei posti da provare, fino ad esplorazioni degli ultimi trend e sapori dal mondo.

– Un’area del magazine è invece dedicata all’esperienza perché un caffè non è mai un semplice caffè, ma rappresenta un momento da vivere assieme agli amici per chiacchere, del tempo da dedicare a se stessi, nello smartworking o nel divertimento.
La responsabilità, uno dei valori fondanti della visione Lavazza, su The Blender prende vita nei contenuti, nelle storie e nei consigli pratici che saranno di ispirazione per il consumatore.

– Infine, una tazzina di caffè diventa il baricentro di un mondo fatto di creatività: design, arte, illustrazione, musica, fotografia, che si ritrovano nei locali presentati per design innovativo e originale, nei racconti e punti di vista di chi li ha ideati.

E per rendere ancora più avvincente l’esperienza di lettura del magazine, The Blender si caratterizza per un’identità visiva chiara, riconoscibile e accattivante grazie all’utilizzo di elementi grafici artistici e di immagini di forte impatto. La direzione editoriale è affidata a YAM112003 che, con il contributo di una redazione dedicata, pubblicherà periodicamente storie accattivanti proponendo un racconto contemporaneo di tutto ciò che ruota attorno ad una tazzina di caffè. L’agenzia ha curato anche la direzione creativa del magazine con la collaborazione dell’artista Simone Brillarelli.

Un assaggio dei contenuti di apertura

The Blender, Café History Camparino Milano (foto concessa)

I primi contenuti di The Blender cercano di ampliare lo sguardo il più possibile sul mondo della caffetteria e dei luoghi che hanno fatto la storia, partendo dalla ristorazione italiana.

Nella sezione Caffè History si raccontano i locali più iconici che hanno saputo rinnovarsi nel tempo, abbracciando modernità e sostenibilità.

The Blender, Caffè Society, Coworking (foto concessa)

Nella sezione Caffè Society si parla di come la caffetteria stia cambiando e dei nuovi format che stanno conquistando il cuore dei consumatori partendo dal coworking, con alcuni indirizzi in Italia e nel mondo. Nella rubrica Master of… sono messe in luce le nuove professioni del mondo caffè con interviste ad illustri personaggi. Food Backstage è invece uno spazio privilegiato per fare quattro chiacchiere con chef e bartender e scoprire qualcosa in più sul dietro le quinte e sui piatti a base di caffè più interessanti.

The Blender, City Guide_Roma (foto concessa)Quale podcast italiano ascoltare per una pausa? Quali sono gli accessori imprescindibili da avere in casa se si è amanti del caffè? Tutte queste domande trovano risposta nella rubrica Wishlist. In City Guide i visitatori trovano indirizzi utili per gustare un buon caffè ovunque si trovino e, proprio in occasione del lancio del magazine, si parte dai tour dedicati alla costa ligure, alla Capitale e a Napoli.

Saranno presto online i racconti di alcuni locali storici della città partenopea che hanno trovato il giusto mix tra innovazione e tradizione, in particolare:

Gran Caffè La Caffettiera: bar storico situato nell’elegante Piazza dei Martiri. Da oltre 44 anni, il Gran Caffè La Caffettiera è noto per l’arte nella preparazione del caffè. Il posto giusto dove assaporare una tazza di buon caffè napoletano autentico

177 Toledo: inaugurato lo scorso 6 Giugno, il ristorante completa il progetto delle Gallerie d’Italia di Napoli, che vede al suo interno anche il Luminist e l’Anthill cocktail bar. Tavoli interni, vista mozzafiato, grandi spazi per gli ospiti e una proposta fine dining che anima di nuova linfa la tradizione napoletana. I due menù degustazione ovvero il “71” e il “22”, con il loro richiamo alla simbologia della tombola, costituiscono un omaggio alla cultura partenopea.
L’Antiquario è un secret bar nato in una storica strada degli antiquari a Napoli, in stile classico europeo del 900, velluto e carta da parati ne caratterizzano il design, giacche bianche e caldi sorrisi il personale. Specializzato in cocktail e champagne, è recentemente entrato nella prestigiosa lista dei The World’s 50 Best Bars

Grand Hotel Parker’s: situato nel quartiere di Chiaia, l’hotel più antico di Napoli – con sole 67 camere completamente ristrutturate – si contraddistingue per la sua impareggiabile vista sul Golfo di Napoli, da Posillipo al Vesuvio, con Capri e la Penisola Sorrentina sullo sfondo. Dal 1870 ad oggi, il grand hotel accoglie ed emoziona generazioni su generazioni di viaggiatori, tra cui leggendari scrittori come Virgina Woolf, Oscar Wilde e Robert Louis Stevenson. Il Grand Hotel Parker’s è da sempre sinonimo di ospitalità Napoletana ed Eleganza d’altri tempi.

Il logo The Blender (foto concessa)

The Blender: www.theblendermagazine.com

Il Gruppo Lavazza

Lavazza, fondata a Torino nel 1895, è un’azienda italiana produttrice di caffè di proprietà dell’omonima famiglia da quattro generazioni. Il Gruppo è oggi tra i principali protagonisti nello scenario globale del caffè, con un fatturato di oltre 2,7 miliardi di euro e un portfolio di marchi leader nei mercati di riferimento come Lavazza, Carte Noire, Merrild e Kicking Horse. È attivo in tutti i segmenti di business, presente in 140 mercati, e con 8 stabilimenti produttivi in 5 Paesi. La presenza globale è frutto di un percorso di crescita che dura da oltre 125 anni e gli oltre 30 miliardi di tazzine di caffè Lavazza prodotti all’anno sono oggi la testimonianza di una grande storia di successo, per continuare a offrire il miglior caffè possibile in qualsiasi forma, curando ogni aspetto della filiera, dalla selezione della materia prima al prodotto in tazza.

Il Gruppo Lavazza ha rivoluzionato la cultura del caffè grazie ai continui investimenti in Ricerca e Sviluppo: dall’intuizione che ha segnato il primo successo dell’impresa – la miscela di caffè – allo sviluppo di soluzioni innovative per i packaging; dal primo espresso bevuto nello Spazio alle decine di brevetti industriali sviluppati. Un’attitudine a precorrere i tempi che si riflette anche nell’attenzione rivolta al tema della sostenibilità – economica, sociale e ambientale – considerata da sempre un riferimento per indirizzare la strategia aziendale. “Awakening a better world every morning” è il purpose del Gruppo Lavazza, che ha l’obiettivo di creare valore sostenibile per gli azionisti, i collaboratori, i consumatori e le comunità in cui opera, unendo la competitività alla responsabilità sociale e ambientale.

CIMBALI M2
  • Gaggia brillante

Ultime Notizie