martedì 16 Agosto 2022

L’omaggio ad Andrea Doglioni Majer dei vicepresidenti Ucimac, Ruggero Ferrari e Maurizio Giuli

"Andrea - con cui abbiamo avuto modo di lavorare – si è dimostrato un uomo di ideali, corretto, intellettualmente onesto ed equilibrato. Un signore nella vita e nel lavoro"

Da leggere

Ruggero Ferrari, ceo Rancilio Group, e Maurizio Giuli, Simonelli Group, i vicepresidenti di Ucimac, l’Associazione dei costruttori italiani di macchine e attrezzature per caffè, professionali e semi professionali, rendono omaggio alla memoria di Andrea Doglioni Majer, presidente dell’associazione dei costruttori italiani e ceo della holding Vea (Carimali ed Elektra), scomparso venerdì 22 luglio all’età di 55 anni. Riportiamo di seguito le loro toccanti parole:

La scomparsa di Andrea Doglioni Majer

“Apprendiamo della prematura scomparsa di Andrea Doglioni Majer con sconcerto e dolore. Andrea – con cui abbiamo avuto modo di lavorare – si è dimostrato un uomo di ideali, corretto, intellettualmente onesto ed equilibrato. Un signore nella vita e nel lavoro.

Nell’ambito di Ucimac, ha cercato di portare una visione inclusiva ed allargata anche a players non attualmente membri, con forme di adesione più semplici e leggere, in modo tale da dare all’Associazione una maggiore rappresentatività dell’intero settore, da esercitare nelle opportune sedi nell’interesse del settore caffè “allargato”.

Voleva dare un significato maggiore ad un organo di rappresentanza che – come sanno fare bene i concorrenti europei – deve esprimere nei numeri, nelle iniziative e negli interessi il reale valore del settore delle macchine e attrezzature per il caffè, dalla forte connotazione italiana, uscendo con coraggio da una logica di interesse individuale per andare verso un più moderno approccio di “coopetition”.

Aggiunge Ruggero Ferrari: “A me e Maurizio – scelti come vicepresidenti – ha chiesto di contribuire a tale disegno. Per noi e per tutti i membri dell’associazione è stato anche un amico, ragionevole e disposto al dialogo, al confronto e al compromesso.

È una grande perdita non solo per il nostro settore ma anche umana. Fai buon viaggio, presidente.”

Ultime Notizie