sabato 25 Giugno 2022

La nuova caffetteria della GAM: tra arte, piante e la storia di tre fratelli

Da leggere

MILANO – Dopo la caffetteria dell’Hangar Bicocca e del Mudec ecco quella della GAM, la Galleria d’Arte Moderna di via Palestro, proprio di fianco ai Giardini Pubblici di Porta Venezia, a Milano.

La GAM è un vero gioiello della città, poco frequentata (ahimè), ma con una collezione tra ‘800 e ‘900 che commuove! L’ingresso costa 5 € (ridotto 3 €) ed è gratuito ogni giorno un’ora prima della chiusura (17.30) e tutti i martedì dalle ore 14.

La location è da lasciare senza fiato perché la galleria d’arte moderna si trova all’interno di Villa Belgiojoso costruita alla fine del ‘700. Passeggiare nelle sale lascia senza fiato!

E dopo aver nutrito lo spirito con una scorpacciata d’arte ora ci si può anche premiare con ottime merende e pranzi alla caffetteria LùBar.

La caffetteria occupa il portico sud della Villa Reale, un tempo passaggio per le carrozze e limonaia oggi è un meraviglioso giardino d’inverno pieno di piante e dall’atmosfera parigina.

Da un bando del comune è nata l’occasione per Lucilla, Lucrezia e Ludovico Bonaccorsi. Loro tre cercavano un posto dove far mettere radici al loro street food siciliano.

La loro avventura è nata per gioco nel 2013 con un ciringuito sulle spiagge dell’Oasi di Vendicari a Noto (Siracusa). Ha poi girato l’Italia con un’Ape car esportando lo street food siciliano. E adesso ora mette radici a Milano.

I fenicotteri del logo sono proprio quelli che si possono ammirare nell’Oasi siciliana di Vendicari.

L’allestimento è firmato da Lucrezia, architetto e scenografa. Tavolini, sedie e vasi arrivano dal Marocco, mentre il piano del bancone da Berlino. Ma non fatevi ingannare dall’apparenza. Non è in pietra preziosa ma in plastica riciclata!

C’è anche uno spazio per i più piccoli con sedie Kartell in miniatura!

Se i colori pastello e gli occhi azzurri dei tre fratelli vi ricordano qualcosa sappiate che i Bonaccorsi sono figli d’arte. La loro mamma è la stilista Luisa Beccaria

Che cosa si mangia? Prodotti tipici siciliani come cannoli, granite, panelle, arancini. Ma anche buonissime ‘bowl’ che qui si chiamano alla palermitana ‘scudedde’ con insalatone in versione chic!

LùBar, via Palestro 16

dalle 8 alle 00, dal martedi alla domenica

Ultime Notizie