CIMBALI M2
martedì 25 Giugno 2024
  • CIMBALI M2

Italian Exhibition Group, bilancio primi 2 mesi: ricavi a 77 milioni

L’amministratore delegato del Gruppo IEG, Corrado Arturo Peraboni: “Nel primo trimestre 2023 il Gruppo consegue risultati estremamente positivi, con il record di fatturato, il ritorno alla redditività e alla generazione di cassa. I segnali di ripartenza post pandemia, che si erano manifestati alla fine del 2022, si sono ulteriormente consolidati e hanno consentito al Gruppo di recuperare i volumi di alcune manifestazioni che nel primo trimestre 2022 avevano subito slittamenti di calendario, ma soprattutto di registrare una solida crescita organica, unitamente all’espansione del portafoglio prodotti con le prime edizioni di K.EY, dopo lo spin off da Ecomondo, e My Plant & Garden, alla prima edizione dopo l’acquisizione"

Da leggere

  • Dalla Corte
  • TME Cialdy Evo
  • Water and more
Carte Dozio
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

RIMINI – Il Consiglio di amministrazione di Italian Exhibition Group S.p.A. (Borsa Italiana S.p.A.: IEG) società quotata presso l’Euronext Milan di Borsa Italiana S.p.A e società leader in Italia nell’organizzazione di eventi fieristici internazionali, ha approvato il resoconto intermedio di gestione consolidato al 31 marzo 2023.

I risultati del primo trimestre di Italian Exhibition Group (IEG)

L’amministratore delegato del Gruppo IEG, Corrado Arturo Peraboni, ha così commentato: “Nel primo trimestre 2023 il Gruppo consegue risultati estremamente positivi, con il record di fatturato, il ritorno alla redditività e alla generazione di cassa. I segnali di ripartenza post pandemia, che si erano manifestati alla fine del 2022, si sono ulteriormente consolidati e hanno consentito al Gruppo di recuperare i volumi di alcune manifestazioni che nel primo trimestre 2022 avevano subito slittamenti di calendario, ma soprattutto di registrare una solida crescita organica, unitamente all’espansione del portafoglio prodotti con le prime edizioni di K.EY, dopo lo spin off da Ecomondo, e My Plant & Garden, alla prima edizione dopo l’acquisizione”.

Paraboni continua: “Continueremo nel proseguo dell’esercizio 2023 il perseguimento degli obiettivi strategici eseguendo i piani di investimento e sviluppo, sia nazionale sia internazionali, attraverso partnership strategiche, nuove acquisizioni ed espansione dei nostri prodotti, mantenendo il focus sul recupero della marginalità.”

I ricavi del Gruppo al 31 marzo 2023 si attestano a 77 milioni di euro, in aumento di 39 milioni di euro rispetto al 31 marzo 2022

Il primo trimestre 2022 era ancora stato caratterizzato da una limitata operatività causata dalla recrudescenza della pandemia da Covid-19, che aveva imposto lo slittamento e la sospensione di alcuni tra i principali eventi del Gruppo, sia nel segmento degli eventi organizzati, che in quello congressuale.

Il recupero del fatturato relativo alla ripartenza post Covid (effetto ‘Restart’) con la programmazione di eventi cancellati, sospesi o tenuti in formato ridotto è stato pari a 14,2 milioni di euro (+37,3%), mentre il fatturato incrementale per la biennalità di alcune manifestazioni ha contribuito ai ricavi del primo trimestre 2023 per 0,3 milioni di euro (+0,8%).

La crescita organica del fatturato del primo trimestre è stata pari a 15,5 milioni di Euro (+40,6% rispetto al medesimo trimestre 2022), trainata in particolare dai maggiori volumi e in parte da effetti prezzo.

Nel primo trimestre 2023 si registra inoltre un contributo positivo alla crescita del fatturato di Gruppo IEG per la variazione dell’area di consolidamento di circa 3,3 milioni di euro (+8,4%), a seguito dell’inclusione della partecipata V Group S.r.l., mentre le variazioni infrannuali del calendario che hanno portato all’anticipazione di alcuni eventi dal secondo e dal terzo trimestre dell’anno, hanno contribuito alla crescita dei ricavi per 5,4 milioni di euro (+14,1%)

Con riferimento all’unico settore operativo del Gruppo quale quello della “Realizzazione di fiere, eventi e servizi correlati” si riportano nel seguito i dati relativi ai ricavi disaggregati per linea di business:

iei
(dati concessi)

I ricavi della linea di business rappresentata dagli eventi organizzati, che rappresentano il 69% del fatturato del Gruppo nel primo trimestre, sono stati pari a 52,8 milioni di euro, in aumento di 26,9 milioni di euro rispetto al primo trimestre 2022.

Il primo trimestre dell’esercizio 2023 ha visto il ritorno alla calendarizzazione classica ante pandemia di due tra i principali eventi organizzati del Gruppo quali ‘Sigep’, ‘Vicenzaoro January’ e ‘T.Gold’. La variazione incrementale del fatturato ancora rappresentata dal cosiddetto effetto “Restart” è stata pari a 10,4 milioni di euro (+38,5%), mentre la crescita organica delle manifestazioni è stata pari a 8,8 milioni di euro, segnando +32,6% rispetto al periodo precedente.

Il fatturato degli ‘Eventi Organizzati’ del primo trimestre 2023 beneficia anche dell’anticipazione infrannuale di alcuni eventi, che nell’esercizio 2022 erano stati organizzati nel secondo e terzo trimestre, contribuendo all’incremento complessivo dei ricavi per 4,2 milioni di Euro. Tra le principali anticipazioni del trimestre si segnala l’organizzazione della manifestazione ‘K.EY’ alla sua prima edizione dopo lo spin off da ‘Ecomondo’, che ha raggiunto risultati particolarmente positivi raddoppiando la propria dimensione sia in termini espositivi che di visitazione.

La variazione dell’area di consolidamento con l’inclusione della manifestazione ‘MyPlant & Garden’ ha contribuito alla crescita del fatturato di periodo per 3,3 milioni di euro.

Gli Eventi Ospitati hanno registrato complessivamente ricavi per 0,4 milioni di euro in crescita rispetto al primo trimestre 2022

Gli Eventi Congressuali accolgono i risultati derivanti dalla gestione delle strutture del Palacongressi di Rimini e del Vicenza Convention Centre (VICC). Nel primo trimestre 2023 si sono svolte complessivamente nelle due sedi 25 Congressi che hanno consuntivato ricavi per 3,8 milioni di euro, con una variazione incrementale di 2,3 milioni di euro rispetto al medesimo periodo del 2022 (in cui erano pari a 1,5 milioni di euro), grazie alla ripresa degli eventi congressuali in presenza, ancora limitati nel primo trimestre 2022.

I ricavi del primo trimestre 2023 imputabili ai Servizi Correlati ammontano a 19,3 milioni di euro (10,0 milioni di Euro al 31 marzo 2022), in aumento di 9,3 milioni rispetto allo stesso trimestre dell’esercizio precedente, trainati per 6,2 milioni di euro da crescita organica, l’effetto “Restart” post pandemia contribuisce alla crescita del fatturato di periodo per circa 1,5 milioni di euro, mentre le anticipazioni infrannuali del calendario hanno contribuito per 1,2 milioni di euro al fatturato di questa linea di business.

Editoria, eventi sportivi e altre attività

Con l’attività editoriale nei settori Turismo (TTG Italia, Turismo d’Italia e HotelMag) e Orafo (VO+ e Trendvision), gli eventi di natura sportiva e altri ricavi aventi natura residuale hanno sviluppato complessivamente ricavi per 0,7 milioni di euro, in aumento di 0,1 milioni sul risultato del primo trimestre 2022.

I costi operativi al 31 marzo 2023 sono pari a 41,7 milioni di euro (22,5 milioni di euro al 31 marzo 2022) con un’incidenza percentuale sul fatturato che passa dal 59,1% al 54,1%. Il recupero dei volumi consente un miglioramento di 5,0 punti percentuali dell’incidenza sul fatturato nonostante gli incrementi inflattivi sui costi di approvvigionamento di materiali e trasporti sui servizi correlati.

Il valore aggiunto registrato nel periodo è pari a 35,3 milioni di euro, in aumento di 19,8 milioni di euro rispetto al periodo precedente (15,5 milioni di euro). Il valore aggiunto migliora di 5,0 punti percentuali rispetto al 31 marzo 2023 passando dal 40,9% al 45,9% registrato nel primo trimestre 2023.

Il costo del lavoro del primo trimestre 2023 è pari a circa 10,6 milioni di euro, in aumento di 2,1 milioni di euro rispetto al primo trimestre 2022 (+24,4%), l’incidenza sul fatturato migliora passando dal 22,5% al 13,8% nel primo trimestre 2023 grazie al recupero dei volumi.

ieg italian
(dati concessi)

Il margine operativo lordo (Ebitda Adjusted del primo trimestre 2023 è pari a 24,7 in aumento di 17,7 milioni rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente in cui era pari a 7,0 milioni di euro.

L’Adjusted Ebitda Margin si attesta al 32,1% sui ricavi rispetto al 18,4% rilevato nello stesso periodo del 2022. Il recupero della marginalità registrata nel primo trimestre 2023 di circa 13,7 punti percentuali è trainata sia dalla ripresa dei volumi post pandemia (effetto ‘Restart’), ma anche dalla crescita organica, mentre le variazioni di perimetro e le variazioni infrannuali di calendario sono sostanzialmente compensate dai maggiori costi di struttura.

ieg
(dati concessi)

Il risultato operativo (Ebit) adjusted del Gruppo del primo trimestre 2023 si attesta a 20,5 milioni di euro, in miglioramento di 17,5 milioni di euro rispetto al medesimo periodo dell’esercizio precedente, esprimendo una redditività percentuale del 26,6% rispetto al 7,9% dello stesso periodo 2022.

La gestione finanziaria peggiora di circa 1,2 milioni di euro rispetto al primo trimestre 2022. La maggiore variazione è conseguente al differenziale negativo del fair value degli strumenti finanziari derivati.

Il risultato prima delle imposte al 31 marzo 2023 è pari a 19,5 milioni di euro, in miglioramento di 16,2 milioni di euro rispetto allo stesso periodo del precedente esercizio.

posizione finanziaria
(dati concessi)

Le imposte sul reddito del periodo sono pari 5,6 milioni di euro con un tax rate pari a 28,6%.

Il risultato del periodo del Gruppo ammonta a 14,0 milioni di euro, in aumento di 12,2 milioni rispetto al medesimo periodo del 2022.

Il capitale investito netto, pari a 199,1 milioni di euro (189,5 milioni di euro al 31 dicembre 2022), segna una variazione in aumento di 9,6 milioni di euro, dei quali 14,2 milioni di euro come variazione incrementale sul Capitale Circolante Netto e 4,2 milioni di euro come riduzione del capitale immobilizzato.

Il capitale immobilizzato (249,4 milioni di euro al 31 marzo 2023) segna un decremento complessivo di 4,2 milioni di euro per effetto degli ammortamenti di periodo per circa 4,0 milioni di euro e al rilascio dei crediti per imposte anticipate per 3,0 milioni di euro rilevati sulle perdite fiscali pregresse, in parte compensati dall’iscrizione di avviamenti per 2,2 milioni di euro relativi all’acquisizione di due manifestazioni fieristiche a Singapore attraverso la partecipata IEG Asia.

Il capitale circolante netto negativo e pari a 43,0 milioni di euro al 31 marzo 2023, registra una flessione di 14,2 milioni di euro rispetto ai 57,2 milioni del 31 dicembre 2022, principalmente per effetto del rilascio degli acconti iscritti a fine dell’esercizio precedente a fronte degli anticipi da clienti per le manifestazioni svolte nel primo trimestre 2023.

La Posizione finanziaria netta del Gruppo al 31 marzo 2023 è pari a 91,3 milioni di euro, in miglioramento di 4,1 milioni di euro rispetto al 31 dicembre 2022, grazie alla generazione di cassa operativa per circa 6,7 milioni di euro.

Eventi significativi del periodo

In data 27 febbraio 2023 è stata perfezionata l’acquisizione di un ramo d’azienda contenente gli asset per la realizzazione di due manifestazioni fieristiche quali il Singapore International Jewellery Event (SIJE) e Cafè Asia e Sweets & Bakes Asia & Restaurant Asia (CARA) che completano, nel sud-est asiatico, il portafoglio del Gruppo rispettivamente nei settori dell’oreficeria e del food.

Il corrispettivo dell’acquisizione si compone di una quota di prezzo fisso erogata al closing dell’operazione, pari a circa 1,1 milioni di euro e una quota di prezzo variabile, stimata in 1,1 milioni di euro, da corrispondersi in tre tranche, subordinata al raggiungimento dei risultati conseguiti dalle manifestazioni che si terranno nel 2023 e 2024.

CIMBALI M2
  • Gaggia brillante

Ultime Notizie