Home Bar Caffetteria Io sto con i ...

Io sto con i ristoratori: nasce un progetto per sostenere i professionisti dell’Horeca

Gli obiettivi del progetto io sto con i ristoratori sono: -Supportare i ristoranti nella transizione verso il mondo digitale -Fornire ai ristoranti gli strumenti digitali in grado di promuovere e proporre al pubblico la propria offerta commerciale rispettando le disposizioni del Dpcm -Ridurre lo scoglio economico che può impedire la transizione verso un processo di innovazione

io sto con i ristoratori
Portare i ristoratori nel mondo digitale per superare uniti la crisi

MILANO – Gli italiani sono tutti distanti tra loro, chiusi nelle case in attesa di poter superare la fase più acuta del contagio. Uniti nella difficoltà, le iniziative per non lasciar collassare del tutto il sistema della ristorazione italiana, per fortuna si diffondono su internet. Abbiamo già parlato della piattaforma per facilitare la consegna a domicilio, iorestoacasa.delivery. Ora condividiamo un’altra operazione ancora a sostegno degli attori del settore horeca: io sto con i ristoratori. Nata dalla collaborazione di diverse startup e avviata ufficialmente da giovedì 26 marzo. Leggiamo di che si tratta dal sito foodserviceweb.it.

Io sto con i ristoratori: il progetto di solidarietà digitale

Ideato e guidato dalla startup Dishcovery e che ha già registrato numerose adesioni da parte di altre startup, aziende e professionisti, mira a semplificare la transizione dei ristoranti nel mondo digitale rispettando le disposizioni e le restrizioni del Dpcm.

Con diverse attività e format che hanno optato per la chiusura dei locali, per una perdita stimata da Fipe nel primo trimestre 2020 di 10 miliardi di euro, oggi più che mai si rende necessario il ricorso al digitale, per mantenere i contatti con la propria affezionata clientela e prepararsi al meglio alla ripresa delle attività con strumenti nuovi.

Gli obiettivi del progetto infatti sono:

-Supportare i ristoranti nella transizione verso il mondo digitale
-Fornire ai ristoranti gli strumenti digitali in grado di promuovere e proporre al pubblico la propria offerta commerciale rispettando le disposizioni del Dpcm
-Ridurre lo scoglio economico che può impedire la transizione verso un processo di innovazione

Chi aderisce a io sto con i ristoratori

All’interno della landing page, verranno inserite tutte le agevolazioni e i servizi gratuiti proposti dalle startup e aziende. L’iniziativa è aperta a tutte le aziende e startup del settore che potranno candidarsi visitando il sito.

Oltre a Dishcovery, hanno già prestato la propria disponibilità: Moovenda, Spiiki, Cooki; HotBox Food, Strooka; Scloby, Domenico Jacobone, Tasto; See You Food, Sluurpy, Deliverart; Tiller, Doppio Quarto, Dish In Bio; Emerge, Foodetective e TheFoodCons.

“Solo uniti riusciremo ad uscire da questa grave situazione. – ha dichiarato Giuliano Vita, fondatore e Ceo di Dishcovery. – L’idea è stata ispirata dal progetto del “Ministro per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione”. Intendiamo fare lo stesso, con un focus sul mondo Horeca.”

“Semplificare e ottimizzare è la nostra missione. – afferma Eleonora Bove, fondatrice e Ceo di Deliverart.

– Più che mai in questo momento, Deliverart vuole essere vicino ai ristoratori offrendo loro gratuitamente gli strumenti per gestire e ottimizzare un servizio essenziale come quello del food delivery”.

Così Giuseppe Grammatico, fondatore e Ceo di Cooki: “Credo che oggi sia assolutamente importante non fermarsi e prepararsi a ripartire. Mettere a disposizione Cooki in modalità gratuita è il nostro tentativo di dire a tutti gli operatori Food : Investite al meglio il vostro tempo oggi! Quando tutto riaprirà (speriamo al più presto) poi non potremo perdere un secondo! #iononmifermo”

Per Gaetano De Maio, Country Manager di Tiller Italia, “l’impatto che questa situazione di emergenza ha avuto sul settore della ristorazione ci ha spinto a fare subito squadra e ad aderire al progetto di Dishcovery. Tiller, grazie all’aiuto di partner esterni, si è mobilitata per mettere a disposizione già a partire dai prossimi giorni webinar gratuiti e piccole sessioni di formazione su tematiche come la digitalizzazione, la gestione della comunicazione, l’organizzazione del delivery e molto altro.”

Per procedere e aderire all’iniziativa, è possibile aprire il seguente link.