martedì 16 Agosto 2022

illycaffè: primi 6 mesi ricavi in crescita del 21% rispetto al 2021

Cristina Scocchia, amministratore delegato: “Siamo soddisfatti dei risultati. La crescita in tutti i mercati dimostra l’efficacia delle strategie delineate nel piano industriale e incentrate sul rafforzamento della crescita internazionale, con un focus particolare su Stati Uniti e Cina, mercati per noi a più alto potenziale. La crescita è stata sostenuta da tutti i canali distributivi, con un buon equilibrio tra home e out-of-home"

Da leggere

MILANO – I ricavi consolidati nel primo semestre del 2022 di illycaffè hanno registrato un incremento del 21% rispetto al 2021. I ricavi del canale horeca, sostenuti da un graduale recupero dei consumi fuori casa, hanno registrato una crescita a doppia cifra rispetto al 2021 riducendo il divario rispetto ai livelli pre-pandemia, in particolare in Italia, dove i ricavi sono cresciuti del 30% rispetto al 2021 grazie ad un’accelerazione del tasso di acquisizione di nuovi clienti, in particolare nel segmento premium, e all’incremento dei consumi medi.

Il bilancio di illycaffè

Anche i ricavi dei canali Home sono risultati in crescita rispetto al 2021. In particolare, i ricavi del canale on- line sono incrementati dell’11% rispetto al 2021 guidati da Stati Uniti e Cina.

Negli Stati Uniti, mercato prioritario nel piano industriale, i ricavi sono cresciuti del 34% rispetto al 2021 per effetto delle performance positive nella grande distribuzione, del rafforzamento della collaborazione con Amazon e della ripresa del canale foodservice.

Anche gli altri mercati in cui il gruppo è presente hanno registrato una forte crescita dei ricavi rispetto al 2021. In particolare, in Cina i ricavi sono incrementati del 16% rispetto al 2021 trainati dall’on-line.

Nonostante la continua pressione sui margini legata agli aumenti dei costi delle materie prime, e dei costi logistici, l’Ebitda è risultato in crescita rispetto all’esercizio precedente, beneficiando dell’accelerazione dei ricavi e della crescente efficienza operativa derivante da una forte focalizzazione strategica sui driver di crescita di lungo periodo.

Cristina Scocchia, amministratore delegato di illycaffè, ha commentato: “Siamo soddisfatti dei risultati del primo semestre 2022. La crescita in tutti i mercati dimostra l’efficacia delle strategie delineate nel piano industriale e incentrate sul rafforzamento della crescita internazionale, con un focus particolare su Stati Uniti e Cina, mercati per noi a più alto potenziale.”

Scocchia conclude: “La crescita è stata sostenuta da tutti i canali distributivi, con un buon equilibrio tra home e out-of-home.”

Nonostante l’aumento esponenziale dei costi delle materie prime e della logistica, anche l’Ebitda ha registrato un’accelerazione, trainata dall’incremento dei ricavi, e da una maggiore efficienza operativa, derivante da una forte focalizzazione strategica sui driver di crescita di lungo periodo.

Questi risultati sono un solido ancoraggio per affrontare un anno che prevediamo complesso e sfidante, soprattutto sul fronte della redditività, a causa della crescente incertezza e volatilità legate al contesto macroeconomico e alle tensioni geopolitiche.

La scheda sintetica dell’azienda

illycaffè è un’azienda familiare italiana fondata a Trieste nel 1933, che da sempre si prefigge la missione di offrire il miglior caffè al mondo. Produce un unico blend 100% Arabica, combinando 9 delle migliori qualità al mondo secondo illycaffè. Ogni giorno vengono gustate 8 milioni di tazzine di caffè illy in oltre 140 Paesi, nei bar, ristoranti e alberghi, nei caffè e negozi monomarca, in ufficio e a casa. Grazie alle sue innovazioni, contribuisce all’avanzamento tecnologico nel mondo del caffè.

Con la creazione in Brasile, nel 1991, del “Premio Ernesto Illy de qualidade sustentavel do cafè para espresso”, illy ha contribuito alla condivisione del know-how e al riconoscimento ai produttori di un premium price per la migliore qualità secondo illycaffè. Dal 2016 attraverso il premio “Ernesto Illy International Coffee Award” l’azienda celebra i coltivatori di caffè al mondo che secondo illy hanno prodotto il miglior lotto di caffè sostenibile. Dal 2013, l’azienda è regolarmente inserita nella lista delle World Most Ethical Companies.

Il modello di business

Nel 2019 illy ha rafforzato il proprio impegno a perseguire un modello di business sostenibile, che integra gli interessi delle persone e dell’ambiente, adottando lo status di Società Benefit e inserendo questo impegno all’interno del proprio statuto. Nel 2021 illy è stata la prima azienda italiana del caffè ad avere ottenuto la certificazione internazionale B Corp grazie al suo impegno a rispettare i più alti standard di performance sociale e ambientale.

Con l’obiettivo di diffonderne la cultura a tutti i livelli, offrire una preparazione completa e pratica a coltivatori, baristi e amanti del caffè, l’azienda ha fondato la sua Università del caffè. Tutto ciò che è ‘made in illy’ viene arricchito di bellezza e arte, valori fondanti del marchio a cominciare dal logo, disegnato dall’artista James Rosenquist, fino alle tazzine che compongono la illy Art Collection, decorate da oltre 120 artisti internazionali.

Nel 2021 l’azienda ha impiegato 1305 persone e ha un fatturato consolidato pari a circa €500 milioni. Gli store e i negozi monomarca illy nel mondo sono circa 205 in più di 40 Paesi. Nel 2021 Rhône Capital è entrato nel capitale di illycaffè con una quota di minoranza per accompagnare l’azienda nella sua crescita internazionale.

Ultime Notizie