Home Cultura «Il mondo del...

«Il mondo del caffè»: ecco che cosa c’è nel libro scritto dal campione James Hoffman

"Il mondo del caffè" è un interessato libro dedicato a origini, storia, paesi produttori e teniche di preparazione e degustazione. Per scoprire questo mondo così variegato e complesso e metterlo in contatto con i consumatori più curiosi

il mondo del caffè
La copertina del libro "Il mondo del caffè"

MILANO – Il caffè da sempre è fonte di ispirazione per libri, che si parli di donne del settore, oppure di viaggi nelle piantagioni, o ancora di storie d’amore. Ovunque lo si metta, la tazzina è un ottimo ingrediente narrativo che è stato sfruttato anche nel caso de ” Il mondo del caffè ” dove James Hoffman accompagna i lettori in un viaggio esplorativo nell’universo del chicco. Leggiamo la notizia di Laura Mari per repubblica.it

Il mondo del caffè in un libro

È una delle bevande più conosciute e apprezzate in tutto il mondo. A colazione o dopo un pasto, il caffè, soprattutto per gli italiani, è qualcosa di irrinunciabile. Al centro recentemente di polemiche sulla qualità delle miscele servite nei bar, il prodotto cambia a seconda di dove sono coltivati i chicchi o da come viene estratto.

In una tazzina c’è un universo di tecniche, metodi e rapporti geopolitici a cui il campione mondiale di caffetteria di qualche anno fa, James Hoffman, ha dedicato il libro “Il mondo del caffè”, pubblicato da Slow food editore

Il testo, che fa parte della collana Manuali Slow (272 pagine; prezzo 18 euro), illustra quali sono i principali Paesi produttori (dal Brasile alle Isole Hawaii. Passando per Panama e il Perù), qual è il ruolo dell’acqua per ottenere un buon caffè, come si macina; in che modo si degusta e quali sono le sue origini.

“Questo libro – scrive l’autore nell’introduzione – è stato scritto per fornire un po’ di contesto alla storia della tazzina. Per enfatizzare quel che rende diversa e interessante ogni azienda produttrice, ogni cooperativa e progetto speciale.”

Nel testo, tradotto da Irene Annoni e Francesco Peri, si spiega la differenza tra seme, fiore e frutto della pianta del caffè.

Così il lettore soprirà, tra le altre cose, quali sono le varie fasi della tostatura (dall’asciugatura allo sviluppo aromatico). Così come sulle sue caratteristiche gustative (acidità, equilibrio, dolcezza; flavour e mouthfeel).

Una sezione è dedicata alle macchine con cui prepararlo (caffettiera a filtro, aeropress e via dicendo, moka e via dicendo).

Fino poi ad arrivare alle origini e ai vari distretti di produzioni. Un testo irrinunciabile sugli scaffali di chi al caffè proprio non resiste e vuole saperne di più.