domenica 05 Febbraio 2023

Cellini Caffè (Ekaf) acquisisce Frhome e si rafforza online

Giorgio Boggero, amministratore delegato di Ekaf: “Questa operazione rientra nella strategia di sviluppo di Ekaf e della marca Cellini, aumentandone la notorietà e il trial e portando i nostri eccezionali caffè nelle tazzine di migliaia di nuovi consumatori, in Italia e all’estero: è solo l’inizio di un percorso che proseguirà con un forte focus sull’innovazione, sulla sostenibilità e che vedrà un riposizionamento a 360 gradi del brand”

Da leggere

GENOVA – Ekaf SpA, meglio conosciuta per il brand Cellini Caffè, azienda partecipata dal fondo Taste of Italy, gestito da Dea Capital Alternative Funds sgr, ha concluso l’accordo di acquisizione della maggioranza di Frhome, innovativa azienda italiana nata nel 2016 e cresciuta velocemente nel settore e-commerce, di cui oggi occupa una posizione di estremo rilievo, sia in Italia che all’estero, con il marchio ilcaffeitaliano.

L’acquisizione di Frhome

L’operazione ha lo scopo di accelerare lo sviluppo della marca Cellini, in un canale – quello on-line – che presenta altissimi tassi di crescita e diventa sempre più determinante per la conoscenza del marchio a tutti i target di consumatori.

“Questa operazione rientra nella strategia di sviluppo di Ekaf e della marca Cellini, aumentandone la notorietà e il trial e portando i nostri eccezionali caffè nelle tazzine di migliaia di nuovi consumatori, in Italia e all’estero: è solo l’inizio di un percorso che proseguirà con un forte focus sull’innovazione, sulla sostenibilità e che vedrà un riposizionamento a 360 gradi del brand” ha dichiarato Giorgio Boggero, amministratore delegato di Ekaf.

Il gruppo genovese investe e si espande nonostante un contesto economico globale incerto e volatile, dimostrando solidità e fiducia nei propri prodotti e nelle proprie persone: i soci fondatori di Frhome Gianmarco Lanese e Vincenzo Nicolosi, insieme a Marco Ruini, rimarranno alla guida dell’azienda, unendo know-how e capacità digitali di alto livello all’expertise di torrefazione e commerciale di Ekaf.

“Questa operazione rappresenta una tappa fondamentale per il nostro percorso: abbiamo lanciato il nostro progetto proprio per poter affrontare opportunità come questa. Il piano industriale sviluppato insieme ad Ekaf è molto stimolante e di enorme portata, sfida che accogliamo con l’entusiasmo che ci contraddistingue” commenta Gianmarco Lanese, confermato come amministratore delegato di Frhome.

Il gruppo Ekaf/Cellini caffè

L’azienda genovese, attiva da più di 75 anni in Italia e all’estero con il marchio Cellini e con un fatturato 2021 di oltre 40 milioni di euro, nasce dall’unione di antiche torrefazioni tra la Toscana e la Liguria. Oggi è un gruppo moderno che produce una gamma completa caffè di alta qualità, con garanzia e tracciabilità di un processo produttivo certificato.

La scheda sintetica di Frhome

Frhome srl, proprietaria del marchio ‘’ilcaffeitaliano’’ nasce nel 2016 e da allora la sua crescita è stata rapida e costante. Con un modello di business direct to consumer è presente in Italia all’estero con oltre 150mln di capsule vendute dalla sua fondazione.

Nell’ambito dell’operazione, Ekaf si è avvalsa dell’assistenza dello studio Linklaters per la parte legale e di Deloitte per le due diligence finanziaria. I venditori sono stati assistiti dal Dottor Nicola Catenacci dello Studio Catenacci e Associati, dagli avvocati Marco Rapini e Luca Di Gaetano dello studio legale Rapini&Seyssel e dall’avvocato Riccardo Bonzi partner dello Studio Legale Prof Guerrieri.

Ultime Notizie