CIMBALI M2
sabato 06 Luglio 2024
  • CIMBALI M2

Giornata Mondiale dell’Acqua, San Pellegrino e Rio mare si impegnano

In occasione della XXVI Giornata Mondiale Dell’Acqua, il Gruppo Sanpellegrino organizza laboratori educativi per bambini e famiglie. Ridotti del 31%, negli ultimi 10 anni, i volumi complessivi di acqua nei processi produttivi. E contemporaneamente Rio mare annuncia un risparmio del 30% negli ultimi 7 anni. Ecco i risultati di Rio Mare per il risparmio idrico L’importante risultato, che si inserisce all’interno dei più ampi impegni dell’Azienda per la tutela dell’ambiente, è stato ottenuto dallo stabilimento Rio Mare di Cermenate

Da leggere

TME Cialdy Evo
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

MILANO — Il 22 marzo si celebra la Giornata Mondiale dell’acqua, istituita dall’Onu nel 1992. Con l’intento di sensibilizzare e promuovere azioni concrete per la tutela delle risorse idriche.

Dunque, per una volta, non parliamo di acqua per preparare il caffè, che pure è fondamentale, ma di acqua in generale.

Anche perché, naturalmente l’uso dell’acqua riguarda anche la filiera produttiva del caffè. Per questo abbiamo ritenuto interessanti due storie che abbiamo ricevuto.

Entrambe utili perché si sono impegnate nel risparmio dell’acqua niente di meno che un produttore di acqua minerale come San Pellegrino (Gruppo Nestlé) e un inscatolatore di pesce, che nell’acqua ci vice, come Rio mare.

Da leggere.

Il Gruppo Sanpellegrino da sempre mette al centro del proprio operato la tutela di questa preziosa risorsa. Fondamentale per la vita.

Proprio per questo, l’azienda anche quest’anno celebra questa Giornata unendosi alle iniziative che si svolgono a livello globale.

Giornata mondiale dell’acqua: per valorizzare la bevanda per antonomasia

“La celebrazione della Giornata Mondiale dell’Acqua rappresenta un’occasione importante per sottolineare come l’impegno del nostro Gruppo si esprima a 360° e su diversi fronti. – illustra Federico Sarzi Braga Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo Sanpellegrino.

– Come azienda siamo impegnati quotidianamente e in maniera concreta sia nella tutela delle fonti e dei territori in cui si trovano; sia nel ridurre l’impatto ambientale dei processi produttivi dei nostri stabilimenti.

In più, da anni lavoriamo intensamente per diffondere a tutti i livelli la cultura della corretta idratazione, che è alla base del benessere di ogni individuo.

Un’attenzione particolare l’abbiamo da sempre riservata ai bambini, gli adulti di domani. Perché siamo convinti che le buone abitudini si imparano fin da piccoli”.

Azioni concrete e sostenibilità ambientale: l’impegno di Sanpellegrino

L’impegno concreto dell’azienda si realizza in ogni giorno dell’anno. Sanpellegrino ha infatti ridotto negli ultimi 10 anni del 31% i volumi complessivi di acqua utilizzata nei processi produttivi, per litro imbottigliato.

Lo stabilimento in cui si imbottiglia Nestlé Vera Santa Rosalia, in provincia di Agrigento, con 0,08 L/L1 risulta particolarmente virtuoso nell’ottimizzare il consumo di acqua per litro imbottigliato.

Un’ulteriore conferma è data dalla collaborazione – in corso fin dal 2007 – tra Levissima, l’Università degli Studi di Milano e le istituzioni locali della Valtellina. Per un progetto di ricerca scientifica volto alla salvaguardia dei ghiacciai e per contrastare la dispersione della risorsa acqua.

I laboratori per i bambini, le famiglie e le visite agli stabilimenti

Il 22 marzo è quindi l’occasione per celebrare questo giorno importante. I bambini e le loro famiglie potranno partecipare ai laboratori ludico educativi che si svolgono nei territori dove sono presenti alcune delle fonti da cui sgorga l’acqua Nestlé Vera.

L’obiettivo è sensibilizzare grandi e piccini

Ad utilizzare in modo responsabile questa preziosa risorsa ed educare i bambini sull’importanza di una corretta idratazione.

Le iniziative programmate per la giornata e patrocinate dalle Amministrazioni locali permetteranno ai ragazzi di avvicinarsi in modo coinvolgente e divertente a questi temi. Gettando le basi per contribuire renderli cittadini consapevoli e responsabili.

Le iniziative nel dettaglio

I partecipanti alle iniziative potranno scegliere tra tre diversi tipi di esperienza. Partecipando a “Pianeta blu” giocheranno con un mappamondo gonfiabile.

Imparando a conoscere la proporzione sulla superficie del pianeta tra terra e acqua, tra acqua dolce e salata; tra acqua dolce disponibile e intrappolata nei ghiacci e nelle rocce. Oltre all’importanza di questa risorsa per la vita.

Con il laboratorio “Incredibile viaggio” i bambini verranno coinvolti in un divertente gioco con i dadi. Impersonando una molecola d’acqua, ripercorreranno i luoghi del suo viaggio, dai fiumi verso l’oceano, dalle nuvole alla terra, dagli animali all’uomo.

In corrispondenza di ogni tappa, raccoglieranno una perlina. Questa andrà a comporre un vivace braccialetto che ricorderà il viaggio dell’acqua.

Mentre con “Segui il flusso” i piccoli partecipanti, attraverso giochi interattivi, scopriranno la percentuale di acqua presente negli organi del corpo umano. Oltre che come poter mantenere il bilancio idrico sempre in equilibrio.

Il programma della Fondazione Wet

Tutte le attività ludico-didattiche, così come tutti gli eventi per celebrare la Giornata Mondiale dell’acqua organizzati da Nestlé Waters in oltre 30 Paesi coinvolgendo 25.000 bambini, sono legate al programma della Fondazione Wet (Waters Education for Teachers).

Un progetto internazionale, patrocinato in Italia dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. Nel nostro Paese ha coinvolto più di 6.500 Istituti con la distribuzione di 28.000 kit educativi.

E così Rio mare ha risparmiato il 30% nel consumo di acqua

rio mare qualità responsabile
Rio Mare qualità responsabile

E passiamo a Rio mare, leader nel mercato del tonno in scatola e impegnata da sempre nel ridurre l’impatto ambientale delle proprie attività, è riuscita negli ultimi 7 anni a ridurre di circa il 30% il consumo di acqua utilizzata per realizzare un’unità di prodotto finito (m3 acqua/tonnellata di prodotto finito) nello stabilimento di Cermenate (Como), fiore all’occhiello dell’Azienda e in grado di coniugare efficienza economica e attenzione all’ambiente.

Un traguardo significativo raggiunto dal sito produttivo più grande e tecnologicamente avanzato d’Europa e tra i primi al mondo, che produce oltre 3.500.000 di lattine al giorno, dove l’acqua è impiegata nelle fasi di scongelamento del pesce e nella sterilizzazione delle lattine, oltre che per il funzionamento stesso degli impianti e la loro pulizia.

Gli sforzi compiuti in termini di risparmio idrico rispondono ad un più grande impegno di Rio Mare per la salvaguardia delle risorse ambientali.

Risparmiate anche 290 tonnellate di alluminio e banda stagnata delle lattine

Lo stabilimento di Cermenate, infatti, utilizza al 100% energia proveniente da fonti rinnovabili e recupera il 99,8% dei rifiuti prodotti. Grande attenzione è stata inoltre rivolta alle performance legate alle confezioni: negli ultimi due anni gli interventi di riduzione dei metalli hanno portato l’azienda a risparmiare complessivamente circa 290 tonnellate di alluminio e banda stagnata, pari al peso di circa 240 utilitarie.

«La tutela delle risorse ambientali è una priorità per Rio Mare ed è per questo che ci impegniamo quotidianamente per fare in modo che i nostri processi abbiamo il minor impatto possibile sull’ecosistema – dichiara Luciano Pirovano, Sustainable Development Director di Bolton Food -.

La Giornata mondiale dell’Acqua ci offre l’occasione per riflettere sui risultati raggiunti e sulle iniziative che l’Azienda porta avanti nell’ambito della sostenibilità. Ne è un esempio significativo la partnership internazionale intrapresa con WWF, con l’obiettivo di ottenere il 100% di pesca sostenibile entro il 2024, aumentare la trasparenza e la tracciabilità per i consumatori e rafforzare gli standard sociali lungo tutta la filiera.

L’impegno per la tutela dell’ecosistema marino, inoltre, ha portato Rio Mare ad essere nel 2009 tra i membri fondatori dell’ISSF (International Seafood Sustainability Foundation), organizzazione globale non-profit che lavora per assicurare la sostenibilità degli stock di tonno nel lungo periodo, promuovere la tutela e la salute dell’ecosistema marino e ridurre la pesca accidentale».

L’impegno di Rio Mare per la riduzione dei consumi idrici si inserisce nell’ambito del progetto di Corporate Social Responsibility dell’azienda. Si tratta di “Qualità Responsabile” e testimonia l’impegno per una qualità a 360° perseguita lungo tutta la filiera, nel rispetto dell’ambiente e delle persone. Dal momento in cui il pesce viene pescato fino a quando il prodotto arriva sulla tavola dei consumatori.

L’attenzione di Rio Mare, infatti, non si esaurisce con la produzione e la distribuzione di prodotti di qualità. Ma si completa attraverso tutte le attività ed iniziative riconducibili ai quattro pilastri della Qualità Responsabile. Che sono sostenibilità della pesca, tutela dell’ambiente, rispetto delle persone e promozione dei principi di una corretta alimentazione.

Rio Mare: In Europa e in tutto il mondo Rio Mare è il marchio italiano di grande qualità. Che coniuga gusto e benessere, affidabile, sicuro, innovativo, ideale per chi è attento alla propria alimentazione.

La missione di Rio Mare è da sempre la ricerca dell’eccellenza a tutti i livelli. Nella selezione della materia prima, nei controlli rigorosi su tutta la filiera, nella costante comunicazione al consumatore chiara, trasparente, efficace.

E anche nell’innovazione continua che permette di adeguare la propria offerta alle richieste del mercato; con una gamma sempre più vasta di prodotti gustosi, sani e facili da usare.

L’azienda è molto attenta al tema della corretta nutrizione sia nello sviluppo dei nuovi prodotti. Che nell’attività di education dei consumatori, impegnandosi attivamente per diffondere i principi della corretta alimentazione.

La nutrizione è infatti uno dei pilastri della Qualità Responsabile, il progetto di Corporate Social Responsibility di Rio Mare. Progetto che esprime l’impegno aziendale per una Qualità a 360° perseguita responsabilmente. Nel rispetto dell’ambiente e delle persone, lungo tutta la filiera. Dal momento in cui il pesce viene pescato fino a quando il prodotto arriva sulla tavola.

Da sempre consapevole della propria responsabilità nei confronti delle persone e dell’ambiente, Rio Mare ha pubblicato il suo secondo Report di sostenibilità, www.qualitaresponsabile.it

 

CIMBALI M2

Ultime Notizie

  • Water and more
  • Carte Dozio