Home Affari & Mercati Il futuro del...

Il futuro della drogheria sarà soprattutto online

angioni

MILANO – Il futuro del commercio sarà soprattutto online ed Esselunga, il colosso dei supermercati italiani pur già attivo nel settore, si attrezza. Lo conferma l’ingresso dell’ex numero uno di Amazon nella catena di supermercati: Martin Angioni (FOTO) che si occuperà di rinnovare le sue strategie nel commercio online, in un contesto nel quale è entrata anche la grande A, oltre che altre insegne GD come Carrefour.

Angioni era stato costretto giusto un anno fa a rassegnare le proprie dimissioni dalla guida della filiale italiana del colosso dell’ecommerce di Seattle, a seguito di un poco elegante fuorionda nel corso di un’intervista televisiva.

Ora dovrà occuparsi di far crescere il business online della catena di Caprotti (da diversi anni condotto quasi in regime di monopolio), in un momento in cui la competizione sul versante del commercio elettronico di prodotti di largo consumo comincia a registrare un certo fermento e l’ingresso di nuovi attori e temibili concorrenti.

A cominciare dalla stessa Amazon, da non molto attiva con il suo servizio Prime Now (con consegna di prodotti freschi, per ora a Milano e in alcuni paesi dell’hinterland, in una o due ore dall’ordine effettuato sul sito), ma anche da parte di insegne come Carrefour, Auchan, Coop e Conad.

Esselunga, con il servizio “Esselunga a casa, la spesa comoda”, conta attualmente su un assortimento di oltre 10.000 prodotti e copre le regioni di Lombardia, Emilia Romagna, Piemonte, Veneto e Toscana, nelle quali è presente con i suoi 152 punti vendita.