Home Frida Kahlo i...

Frida Kahlo ispira una start-up milanese e diventa un tè da bere e da leggere

Il blend di Frida Kahlo è un profumatissimo vortice di frutti tropicali di cui il Messico, sua nazione natale, è ricca produttrice: Papaya, Lime, Ananas, Guava. Non di rado la rigogliosissima vegetazione dei tropici trova posto nelle sue opere più famose. La base di tè, nero come i suoi occhi, e l’Agave, distillata per ottenere la tequila, completano un blend dal gusto fresco e dall’ampia gamma di sentori esotici

frida kahlo
Il tè raccontato di Narratè

MILANO – Chi non conosce la pittrice messicana dal sopracciglio unito, Frida Kahlo? Ormai quasi un’icona popolare (compare su tutto, dalle magliette alle penne fino alle borsette) non sembra così strano quindi ritrovarla anche nel tè. L’idea arriva da Narratè, un format che unisce il cibo con il design e che nasce a Milano nel 2015 dalla mente di Adriano Giannini. Architetto che si è posto l’obiettivo ambizioso di unire la cerimonia del tè con la lettura. Leggiamo i dettagli dal sito finestresullarte.it.

Frida Kahlo in una tazza e delle parole

Si tratta di racconti brevi collegati a un filtro di tè/tisana il cui tempo d’infusione coincide con quello di lettura, 5 minuti.

E adesso protagonista di uno di questi racconti è proprio Frida Kahlo. Infatti, assieme alla nascita della quarta linea editoriale, le “Tisane Filosofiche Narratherapy”, Narratè lancia contemporaneamente Un tè con Frida Kahlo, e lo fa in occasione della mostra Frida Kahlo. Il caos dentro, che si tiene a Milano dal 10 ottobre 2020 alla Fabbrica del Vapore.

Il blend di Frida Kahlo è un profumatissimo vortice di frutti tropicali di cui il Messico, sua nazione natale, è ricca produttrice: Papaya, Lime, Ananas, Guava. Non di rado la rigogliosissima vegetazione dei tropici trova posto nelle sue opere più famose. La base di tè, nero come i suoi occhi, e l’Agave, distillata per ottenere la tequila, completano un blend dal gusto fresco e dall’ampia gamma di sentori esotici.

Per finire, i produttori hanno voluto evocare la passionalità di Frida con l’aggiunta di peperoncino. Il racconto che accompagna il tè è opera della giornalista e scrittrice Valeria Arnaldi, curatrice di mostre di arte contemporanea in Italia e all’estero: ha collaborato con Commissione Europea, Unar-Presidenza del Consiglio, Regione Lazio, Provincia di Roma, Roma Capitale, e ha pubblicato libri di poesia, romanzi e saggi, anche all’estero.

Con questo nuovo titolo la produzione complessiva delle tre linee editoriali “classiche” raggiunge la quota di venti

A cui vanno sommati i dodici titoli della collana zodiaci essentiae e i sei delle Tisane Filosofiche. Un totale di trentotto Narratè con racconti e blend inediti (formulati ad hoc) prodotti in appena cinque anni di vita della casa editrice Narrafood srl. I prodotti Narratè sono portati al pubblico da oltre 150 rivenditori, per lo più librerie indipendenti, sparsi in tutta Italia. Tutti i titoli sono disponibili sul sito www.narrateworld.com e nelle migliori rivendite Narratè.