Home Aziende Ferrero a nud...

Ferrero a nudo: «Emersi 16,9 miliardi custoditi in tre casseforti lussemburghesi»

Ferrero, ecco la cassaforte e gli azionisti dell’impero della Nutella. Le inchieste di Fiume di denaro. Per la prima volta le carte lussemburghesi raccontano la catena di controllo della multinazionale: 16,9 miliardi custoditi in tre società

giovanni ferrero
Giovanni Ferrero

MILANO – Spesso di fronte ai nomi di grandi marchi conosciuti in tutto il mondo, si dà un po’ per scontato che la loro grandezza sia nata e cresca quasi spontaneamente. Ovviamente, la realtà è ben diversa. E per poter far muovere i meccanismi di una grande multinazionale italiane come Ferrero, le manovre da mettere a segno sono davvero parecchie.

Che cosa sta dietro l’avanzata economica di questi casi di successo? Per far luce su questi temi, è necessario spesso svolgere delle inchieste dettagliate e precise.

Esattamente come quella condotta dal quotidiano ecnomico IlSole24Ore. Che rende disponibile l’inchieste anche sul sito Internet, a pagamento.

Ferrero: una lente d’ingrandimento sull’azienda

Si chiamano Bermic, Gmbf Investments e Hamilton Management le tre casseforti lussemburghesi attraverso le quali l’imprenditore Giovanni Ferrero controlla l’impero industriale famoso in tutto il mondo per la Nutella.

Una ristrutturazione avvenuta per gradi negli ultimi sei anni e che solo adesso viene alla luce grazie ai documenti lussemburghesi che «Fiume di denaro» ha potuto visionare.

Per leggere la notizia completa, la trovate, a pagamento, al seguente link de IlSole24Ore.