mercoledì 27 Ottobre 2021

Ferrero è di nuovo l’azienda in cui i giovani desiderano di più andare a lavorare

L’edizione 2020 dello studio Universum conferma la multinazionale albese come approdo ideale per gli addetti del ramo economico e secondo (ma primo tra le donne e nell’area ingegneristica) per quelli dell’ambito tecnico scientifico

Da leggere

ALBA (Cuneo) – Ferrero è di nuovo l’azienda in cui tutti sognano di lavorare: a dirlo sono gli stessi giovani italiani che si affacciano al mondo del lavoro dopo aver svolto degli studi economici. L’impresa piemontese si colloca addirittura prima di grandi nomi come Google, Intesa Sanpaolo, Luxottica e Apple. I neo-professionisti che hanno concluso un percorso di Stem ((Science, Technology, Engineering and Mathematics)), l’hanno posizionata al secondo posto, battuta dal colosso Mountain View. Leggiamo i motivi dietro questo successo dall’articolo di Ezio Massucco su lavocedialba.it.

Ferrero in cima alle ambizioni dei giovani

Sono i risultati, ancora una volta lusinghieri, che Ferrero porta a casa dalla “Universum most aAttractive employers Italy” 2020, quinta edizione dello studio col quale la società svedese, leader globale nei progetti di ricerca e consulenza del campo dell’”employer branding”, indaga su quali sono i datori di lavoro più attrattivi per i professionisti e gli studenti italiani.

La prima parte della ricerca, destinata a giovani laureati con 1-5 anni di esperienza lavorativa, ha coinvolto quest’anno più di 11.700 giovani professionisti provenienti da 35 settori e 88 gruppi occupazionali sparsi su tutto il territorio nazionale, che hanno voluto raccontare a Universum il loro punto di vista su carriera e datori di lavoro.

Secondo i risultati dello studio l’azienda di Alba conferma la sua immagine di approdo ideale per una quota rilevantissima dei giovani italiani più qualificati

Insieme al primato assoluto raccolto già lo scorso anno tra le donne operanti in ambito scientifico, e aggiungendo la prima piazza attribuitele tra i professionisti formatisi nell’area ingegneristica, dove recuperando tre posizioni la multinazionale albese passa davanti a Ferrovie dello Stato, Ferrari ed Eni

I suoi meriti?

Secondo Universum “i giovani professionisti ne riconoscono il successo di mercato e la scelgono come la più rispettosa dei propri dipendenti e tra le più attente alla work-life balance”, al miglior equilibrio tra lavoro e vita privata, insomma.

Di rilievo, per l’industria della Nutella, anche i risultati raccolti nel secondo studio condotto da Universum, questa volta con riguardo agli studenti. Sondaggio che in questo caso ha coinvolto 36.707 iscritti di 48 università italiane, in un totale di 124 aree di studio.

Chi nel mondo del lavoro deve ancora entrare valuta quella langarola come la terza azienda più ambita nell’area economica, dietro ad Apple e Google, e davanti a Ferrari, Amazon, Intesa Sanpaolo, European Centrale Bank, Unicredit, Lamborghini e Armani.

Ferrero scende invece nella 7ª piazza tra gli “Stem” (qui dietro ai soliti Google ed Apple, seguiti da Ferrari, Microsoft, Lamborghini e Amazon), mentre risulta 13ª nella graduatoria stilata con le risposte di chi sta percorrendo un percorso umanistico (dietro a Mondadori, Rai, Mediaset, Google, Sky, Apple, Armani, Amazon, Valentino, Alitalia, Humanitas e Costa Crociere), come anche in quella di chi sta compiendo studi giuridici (dopo Apple, Mediaset, Google, Rai, Intesa, Banca Centrale Europea, Ferrari, Unicredit, Armani, Lamborrghini, Amazon e Valentino).

L’azienda langarola si piazza decisamente bene – 10ª – anche nell’ultimo ambito dello studio, quello riguardante gli studenti di medicina, in questo caso dietro a Humanitas, Bayer, Angelini, Menarini, Novartis, Pfizer, Apple, Google e L’Oreal.

Ultime Notizie