Home Bar Caffetteria Al Fendi Caff...

Al Fendi Caffè di Milano nella Rinascente, cappuccini con il logo FF sino al 7 di giugno

Un luogo concepito per soddisfare gli occhi, oltre che il palato: il Fendi caffé è uno dei posti più instagrammabili (e instagrammati) di Milano. Per provarlo però bisogna affrettarsi: non rimarrà aperto a lungo

fendi caffè
Il cappuccino del Fendi Caffè

MILANO – Un cappuccino brandizzato è quello servito al nuovo Fendi Caffè che ha aperto all’interno della Rinascente di Milano. Nell’aerea dedicata alla consumazione di cibi, settimo piano, terrazza, e hamburger e caffè targati con l’iconica F. Leggiamo cosa ci aspetta in questo locale dall’articolo di Beatrice Manca su donna.fanpage.it.

Fendi Caffè: un modo diverso di consumare

Le F di Fendi arrivano su caffè, cappuccini e hamburger: alla Rinascente di Milano apre il bar della casa di moda romana, caratterizzato dal nuovo logo “Vertigo”. Il Fendi Caffè si trova nella Food Hall di Rinascente, nella terrazza al settimo piano, ed è uno di quei luoghi concepiti per soddisfare gli occhi oltre che il palato. Design ricercato, colori decisi e piatti gourmet, questo caffé è uno dei posti più instagrammabili (e instagrammati) di Milano. Per provarlo però bisogna affrettarsi: rimarrà aperto fino al 7 giugno.

Il logo Vertigo su hamburger e cappuccini

La cifra distintiva del design del Fendi Caffé è il logo FF Vertigo: un motivo ondeggiante ispirato alle vertigini del celebre film di Alfred Hitchcock. Per ricreare quel senso di straniamento l’artista newyorkese Sarah Coleman ha distorto le F della Maison, creando un logo che sembra ondeggiare e cambiare sotto lo sguardo di chi lo osserva. Il motivo FF Vertigo campeggia sulla Capsule Collection di Fendi e ora anche in ogni angolo del Caffé della Rinascente: sui tavoli, sui bicchieri, sui tovaglioli, perfino sulla schiuma dei caffé e dei cappuccini.

l logo della doppia F campeggia anche sul cibo: hamburger gourmet con la doppia F sul panino, tramezzini e biscotti “griffati” a prova di post su Instagram. Il bar offre anche una selezione di cocktail creati dal mixologist Oscar Quagliarini. Scorrendo il menù si possono trovare anche delle creazioni a tema: il FENDI Sour, il Romanito e il FENDI Cosmo.

Fendi segue l’esempio di altri bar e ristoranti legati a case di moda, dal ristorante di Armani al bar arredato da Wes Anderson alla Fondazione Prada.

Il Fendi Caffè però è solo temporaneo: rimarrà aperto fino al 7 giugno

In parte è un’abile strategia di marketing, in parte permette a tutti di “godersi” un’esperienza di lusso: un hamburger a tema Fendi costa più della media, sicuramente, ma sempre meno di una borsa. Infine c’è il fattore social: ci si fanno fotografare le influencer (l’ultima, in ordine di tempo, è Veronica Ferraro) ma anche le persone comuni, che subito posteranno le foto sui social, per dire “io c’ero”. Insomma, un assaggio di Fendi per tutti.