Home Bar Caffetteria Il barista ch...

Il barista che non si fa fermare dal Covid: Scarzella apre un bar a Bologna

Non si contano i riscontri e i riconoscimenti che Enrico - e con lui, i locali con i quali ha collaborato - ha ricevuto nel settore, ma quello previsto per i prossimi giorni sembra essere un passo davvero importantissimo per il suo futuro lavorativo. “Il locale sarà aperto dalle 9 del mattino fino alle 2 di notte - continua ancora Scarzella - punterò su quattro fasce. La prima, dalle 9 a mezzogiorno sarà incentrata su una caffetteria da meditazione con proposte internazionali; dalle 12 alle 15 è tutto pensato per una pausa pranzo smart e alternativa; dalle 15 alle 18 un servizio the con clessidra per il tempo di infusione e dalle 18 alle 2, cocktail bar e tapas”

enrico scarzella
L'entusiasmo di un giovane imprenditore

BOLOGNA – Molti chiudono i battenti (temporaneamente o per sempre), persino alcuni locali storici, di fronte alla crisi economica scatenata dall’arrivo del virus. Eppure, per fortuna, ci sono anche buone notizie che un po’ fanno sperare in un futuro meno severo per i pubblici esercizi: questo è il caso del giovane Enrico Scarzella che ha deciso di buttarsi, aprendo un proprio locale a Bologna. Leggiamo la notizia dal sito lavocedirovigo.it.

Enrico Scarzella realizza il suo sogno senza ma e senza se

Nemmeno il Covid riesce a spaventare un giovane imprenditore polesano che ha deciso di inaugurare il suo nuovissimo locale in centro a Bologna il prossimo 10 dicembre. In un periodo come questo, nel quale i locali faticano ad andare avanti e, troppo spesso, sono costretti ad abbassare le serrande, c’è ancora qualcuno che, con immensa fiducia nelle proprie capacità imprenditoriali, approfitta proprio di questo momento per aprire un locale in una delle vie di maggior passaggio di Bologna.

Lui è Enrico Scarzella, ficarolese doc, da tempo trasferito in Emilia e conosciuto a livello nazionale ed internazionale come uno dei migliori barman sulla piazza. “Era un’idea che mi girava in testa da un po’ di tempo e quel locale è sempre stato il mio sogno – racconta lo stesso Enrico – purtroppo era per me inarrivabile ma, grazie anche a questo particolare momento storico, quando mi è stato proposto da un amico, supportato anche da altri due soci, non ho esitato nemmeno un istante e ho deciso di fare l’investimento”.

Scarzella si era già distinto nel settore drink grazie e soprattutto alla sua presenza in alcuni importanti locali bolognesi, facendosi letteralmente largo nel settore e diventando così tra i migliori barman a livello nazionale.

Enrico Scarzella, 35 anni, è originario di Ficarolo

Sin da giovane ha una passione per tutto quello che è ristorazione, tanto che frequenta l’istituto alberghiero, senza però terminare gli studi e a 19 anni è partito per la Sardegna, dove ha fatto la sua prima stagione in un hotel. “Da allora sono passato dalla sala alla cucina per poi finire al bar, per capire cosa mi piacesse veramente – racconta Scarzella – esperienze che mi hanno formato e mi hanno fatto conoscere tutte le problematiche che ogni settore ha, cosa fondamentale per la conduzione di uno staff. Ho girato praticamente tutta l’Italia fino ad approdare a Bologna, città che mi ha accolto a braccia aperte e a cui devo tutto sia sull’ambito lavorativo sia personale – continua Enrico – ormai sono parecchi anni che vivo in questa splendida città e ho aperto i locali top del capoluogo”.

Non si contano i riscontri e i riconoscimenti che Enrico – e con lui, i locali con i quali ha collaborato – ha ricevuto nel settore, ma quello previsto per i prossimi giorni sembra essere un passo davvero importantissimo per il suo futuro lavorativo. “Il locale sarà aperto dalle 9 del mattino fino alle 2 di notte – continua ancora Scarzella – punterò su quattro fasce. La prima, dalle 9 a mezzogiorno sarà incentrata su una caffetteria da meditazione con proposte internazionali; dalle 12 alle 15 è tutto pensato per una pausa pranzo smart e alternativa; dalle 15 alle 18 un servizio the con clessidra per il tempo di infusione e dalle 18 alle 2, cocktail bar e tapas”.

Un locale internazionale davvero di nicchia, “Velluto Botanique Eclectique”

Sviluppato su due piani, dove piante e giochi di luce la faranno da padroni. “Ho deciso di lanciarlo in questo momento particolare – continua ancora Enrico – non per incoscienza, ma dopo aver studiato tutto alla perfezione. Non ho pensato solo ad un piano B o ad un piano C, ma sono arrivato a pensare anche al piano Z”.

“Approfitto di questo periodo dove alle 18 probabilmente saremo costretti a chiudere – conclude il barman polesano – anticipando, durante la terza fascia oraria, la parte cocktail e tapas anche per tarare un po’ il tutto”.

“Se ti senti arrivato – la massima con cui chiude il proprio ragionamento – non sei nessuno. Per questo si deve continuare a studiare, studiare e studiare”.