Home Distribuzione automatica RiVeding bene...

RiVeding bene: 6000 cestini installati in Italia dal 2019

Amadori, Barilla, Eni, Max Mara, Orogel e tanti altri grandi marchi hanno aderito all’iniziativa di Confida, Corepla e Unionplast il cui obiettivo è il “cup2cup”, l’utilizzo di plastica riciclata per la produzione di nuovi bicchieri

cup2cup
Le ciotoline RiVending

MILANO – RiVending, il ciclo virtuoso di recupero e riciclo bicchieri e palette di polistirolo e adesso anche di bottiglie in Pet per i distributori automatici voluto da Confida, Associazione italiana distribuzione automatica, Corepla e Unionplast, e lanciato nel 2019, è già presente sul territorio nazionale con 6.000 cestini installati in scuole, università, uffici pubblici e aziende.

Grandi marchi come Amadori, Barilla, Eni, Max Mara, Orogel e tanti altri, hanno aderito al progetto installando i cestini per il riciclo anche nelle loro aziende. L’obiettivo finale del progetto è il cosiddetto “cup2cup” ossia l’utilizzo della plastica riciclata per produrre nuovamente bicchieri e il primo bicchiere in plastica riciclata per i distributori automatici è già stato fabbricato.

Il prossimo passo sarà dare il via ai test di laboratorio che consentiranno al bicchiere riciclato di ottenere l’autorizzazione al contatto alimentare al fine di mettere in commercio il prodotto.

Cup2cup: un nuovo passo verso la sostenibilità

Carla Falato

“Con questo progetto – ha commentato Carla Falato che dal 1° gennaio 2021 sarà la nuova responsabile operativa di RiVending – il settore della distribuzione automatica per primo da una risposta concreta agli obiettivi europei di riduzione della plastica monouso. Con il riutilizzo dello stesso materiale per la produzione di nuovi bicchieri infatti – conclude Falato – aumenta il tasso di riciclo e si riduce il quantitativo di plastica vergine immessa sul mercato.”

cuptocup
Il progetto RiVending

Attraverso RiVending, i consumatori dei distributori automatici, dopo aver gustato il proprio caffè, sono invitati a buttare bicchiere e paletta in un apposito contenitore che permette di isolare il materiale di cui sono fatti dagli altri imballaggi in plastica e di semplificare così il processo di selezione del materiale, recuperando una plastica omogenea di altissima qualità con cui si possono creare tanti nuovi prodotti. Ad oggi, col riciclo di decine di migliaia di bicchieri in plastica raccolti in appositi contenitori posti a fianco delle macchinette del caffè presenti in uffici, scuole e università e avviati al recupero, è stato possibile produrre 5.000 ciotole per animali regalate all’Enpa (Ente nazionale protezione animali) per i suoi canili di tutta Italia.

Confida

Costituita il 13 luglio del 1979, Confida è, a livello nazionale, l’unica associazione di categoria che rappresenta i diversi comparti merceologici dell’intera filiera della distribuzione automatica di alimenti e bevande. Aderisce a Confcommercio – Imprese per l’Italia e, nell’ambito UE, è partner di Eva (European Vending Association).