Home Aziende Confcommercio...

Confcommercio Milano, bando “Prossima Impresa” per i bar nelle periferie

prossima impresa
Prossima impresa, per riqualificare e coinvolgere la periferia di Milano

MILANO – Il segretario generale Marco Barbieri sottolinea l’impegno del Comune e la collaborazione della Camera di commercio per la riqualificazione di alcune zone del capoluogo lombardo. Lo confermano le sue stesse parole: “L’approvazione da parte della Giunta comunale del bando ‘ Prossima Impresa ’ è un nuovo importante segnale di fiducia per il rilancio delle azioni sulle periferie, punto strategico della nostra attività sindacale-associativa”.

Lo rivela così proprio Marco Barbieri, segretario generale di Confcommercio Milano. Il quale sottolinea anche l’impegno del Comune con l’assessore Cristina Tajani. Nonché la collaborazione, per la realizzazione del bando, della Camera di commercio.

“Prossima Impresa” arriva dopo “Metter su Bottega”

E in seguito alle iniziative sperimentali di incentivazione nel quartiere “test” di Niguarda. “Sulle periferie – afferma Barbieri – dobbiamo proseguire in questa sinergia fra istituzioni e mondo imprenditoriale. Per mettere in campo misure che siano davvero in grado di incidere su realtà complesse con situazioni molto difficili da cambiare in poco tempo.

Dare nuove opportunità di aprire o migliorare un’attività con vetrina su strada significa accrescere la qualità di vita dei quartieri periferici: più sicurezza, vivibilità, decoro urbano, possibilità di nuove infrastrutture, eventi di aggregazione”.

“Con le istituzioni – conclude Barbieri – prosegue il percorso di confronto per migliorare e rendere i bandi sempre più efficaci. Come Confcommercio ci impegneremo a coinvolgere imprese e aspiranti imprenditori del terziario in questo nuovo progetto di sviluppo per le periferie”.