Home Analisi di mercato COMEXIM – Rid...

COMEXIM – Ridimensionate le stime sul raccolto brasiliano 2013/14. Produzione di robusta in calo a causa della siccità, qualità degli arabica a rischio per effetto delle piogge. Allarme meteo in Paraná e San Paolo con forti precipitazioni e possibili gelate

Comexim ha ridotto significativamente la propria stima per il raccolto 2013/14.

conab

MILANO – Segnali negativi dal Brasile. Comexim – importante trader di Santos, con 50 anni di esperienza nel settore del caffè – ha ridotto significativamente la propria stima per il raccolto 2013/14. Portandola 49,4 milioni di sacchi, contro i 53,5 ipotizzati non più tardi di 2 mesi fa.

Comexim si oppone alla crisi della Robusta

A motivare questa drastica correzione al ribasso – come spiega, in una circolare diffusa lunedì, il trader di Comexim John Wolthers – è l’andamento inferiore alle previsioni del raccolto di robusta; penalizzato dalla siccità, che sarà di soli 13 milioni di sacchi.

Rimane invece invariata a 36,4 milioni di sacchi la previsione produttiva relativa agli arabica. Costituiscono di gran lunga la voce più importante dell’export caffeario brasiliano. (25,8 milioni esportati nell’annata di raccolto trascorsa, contro appena 1,2 milioni di robusta, secondo i dati di CeCafé).

CARTE DOZIO
FRANKE

Altri dati che giustificano la scelta Comexim

In questo caso, però, la stima è maggiormente approssimata; poiché il raccolto di arabica è completato appena per il 20%.
A preoccupare, per quanto riguarda gli arabica, è invece la qualità. Con una percentuale elevata di caffè rio/riato dovuta a un giugno eccezionalmente piovoso.

La situazione è sensibilmente migliorata nella prima metà di luglio

Con il subentrare di condizioni di tempo secco, che hanno favorito le operazioni di raccolta. Secondo il servizio meteo Somar è in arrivo però un fronte freddo, che porterà tempo umido negli stati meridionali. Con un potenziale rischio gelate in Paraná e San Paolo, dove potrebbero cadere sino a 13 cm di pioggia.
Comexim stima le scorte brasiliane al 1° giugno 2013 in 12,38 milioni di sacchi.

Altre analisi

Il punto Ricordiamo che la più recente stima ufficiale del minagricoltura brasiliano (realizzata da Conab) sul raccolto 2013/14, risalente a metà maggio, è di 48,59 milioni di sacchi (36,41 di arabica e 12,18 di robusta).

L’autorevole analista agricolo Safras&Mercado prevede invece un dato di 52,9 milioni di sacchi (37,9 di arabica e 15 di robusta).
Il dipartimento Usa dell’agricoltura (Usda) stima la produzione per l’annata in corso in 53,7 milioni di sacchi

Safras&Mercado Sempre secondo una stima di S&M i produttori brasiliani avevano commercializzato, alla data del 30 giugno, il 91% del raccolto 2012/13, che è stato pari al dato record di 50,83 milioni di sacchi. Tale percentuale è nettamente inferiore a quella dell’anno scorso quando, alla stessa data, risultava venduto il 97% del raccolto dell’annata precedente, in linea con la media storica degli ultimi 5 anni.

Per quanto riguarda il raccolto 2013/14, S&M stima in 6,84 milioni di sacchi (ossia il 13% del totale) la percentuale di raccolto sin qui commercializzata.