Home Cultura Come si può r...

Come si può raccontare una piantagione di caffè spiegato bene al flagship store Faema

simona colombo
Una delle foto preferite della mostra

MILANO – Il caffè è un soggetto molto fotogenico. E raccontare per immagini una piantagione di caffè con arte è il sogno di molti. Sì perché il caffè si presta ad essere inquadrato e ripreso in tutte le fasi del suo percorso, dalla coltivazione alla tazza. Ma fotografare non è facile, anche se gli smartphone sollecitano la faciloneria. In realtà ottenere buone immagini richiede un bagaglio tecnico importante, attrezzatura e … cervello. Perché la foto è arte e per creare serve pensare, non basta schiacciare un bottone, ancorché il touch del telefono.

Ne hanno parlato con parole semplici eppure profonde i fratelli pugliesi di Lecce Fabio&Frank che sabato 17 hanno parlato al flagship store Faema di Via Forcella 7 a Milano.

Una lezione bellissima, che pochi hanno potuto seguire in presenza per i noti motivi. Ma gli organizzatori del Photofestival e Gruppo Cimbali, sponsor dell’iniziativa con Canon, hanno provveduto all’immediata disponibilità del video delle due ore di lezione su facebook.

Per vedere l lezione basta cliccare QUI.

Faema locandina lezione fotografia
La locandina della lezione di fotogrfia

La lezione è iniziata con un lungo excursus dedicato alla specialità dei due fotografi professionisti leccesi: i cantanti, la musica, gli spettacoli.

Accompagnate dalla spiegazione tecnica a 2 voci, che magicamente mai si sovrapponevano, sullo schermo sono passate immagini emozionanti di volti noti: alcune foto, tra l’altro, già viste su copertine di dischi o periodici.

Questa prima fase è servita a illustrare alcuni rudimenti tecnici e, anche, trucchi del mestiere. Che non guastano mai e sono il sale di queste lezioni.

Poi la parte di nostro maggior interesse: la visita di alcune piantagioni in Uganda, al seguito di una spedizione organizzata lo scorso anno da Francesco Sanapo.

Molte delle immagini commentate, sia dal punto di vista tecnico sia da quello umano, sono esposte e ancora visibili fino al 15 novembre sulle pareti del flagship store Faema di Via Forcella 7 a Milano.

Giochi di ombre, ritratti, teatri di posa inventati davanti a una porta di legno colorata d’azzurro. Bottiglie di Fanta o di Sprite al posto delle gelatine colorate che si usano negli studi professionali.

Per un risultato eclatante. E non soltanto per le immagini. Ma anche per il racconto che le immagini delle piantagioni e degli uomini e delle donne che le lavorano hanno permesso di imbastire.

Un racconto bellissimo, a colori ma anche in bianco e nero, tecnica antica, di grande umanità con una tecnica sopraffina.

Flavio&Frank non sono stati avari di consigli sui trucchi usati. Per questo è importante vedere il video. Così, se andrete a visitare delle piantagioni, saprete come riprenderle. E se ci siete già stati potrete capire perché le vostre immagini, forse, non sono venute come avrete voluto.

art&caffeine
La locandina della mostra fotografica