martedì 28 Settembre 2021

Come funziona una vending machine che eroga caffè 24 ore su 24

Sono moltissimi i vantaggi che possono derivare dall’utilizzo di questi particolari sistemi sia per il distributore che per l’utente finale. Quest’ultimo infatti può avere accesso a ciò che desidera e che è presente nel distributore ogni volta che desidera e per tutto l’arco della giornata

Da leggere

MILANO – Tutti li utilizzano a lavoro, in ufficio, negli ospedali, nelle scuole e in giro per le città, ma quanti ne conoscono il vero funzionamento? I distributori automatici sono macchine che all’apparenza sono semplici, ma che funzionano secondo meccanismi complessi che in futuro promettono di esser ancora più articolati e soprattutto gestiti dall’elettronica per garantire un consumo più rapido e intuitivo. Leggiamo i processi che si nascondono dietro la pressione di un bottone e l’inserimento di qualche spicciolo, dall’articolo di Sergio Alberti su cometa-online.it.

Distributori automatici: sveliamo qualche mistero

I distributori automatici di caffè sono sempre più presenti nelle città italiane sia per le strade che nelle aziende. In tutto il mondo si calcola che l’11% della produzione di caffè viene consumata attraverso questo sistema.

Si tratta di un fenomeno che negli ultimi quarant’anni è in continua crescita. Inoltre è un punto di ritrovo e socializzazione in particolare per quanto riguarda i luoghi di lavoro. L’installazione di questi distributori di bevande calde è tra le più frequenti in assoluto.

Infatti è seconda solo a luce, gas e acqua. Ma come funzionano queste macchine automatiche? Ecco una breve guida che spiega nel dettaglio in cosa consistono e come avviene passo passo l’erogazione della bevanda.

Distributori automatici di caffè: cosa sono?

Il distributore automatico altro non è che un macchinario erogante una bevanda previo pagamento. Questa operazione è possibile effettuarla 24 ore su 24 e avviene su richiesta del cliente.

Sono generalmente installati sia in luoghi pubblici che privati e inoltre possono essere collocati in locali appositamente adibiti o anche in aggiunta alla tradizionale attività di vendita di alcuni esercizi commerciali come ad esempio le farmacie e i tabaccai.

Negli ultimi anni queste macchine offrono sempre più prodotti oltre alle tradizionali bevande calde, anche se il caffè e le altre bevande calde comunque rimangono le più richieste dagli utenti.

Cos’è il vending e come funziona?

Il vending è la parola inglese che viene utilizzata per identificare il settore che riguarda la distribuzione automatica. Si tratta della somministrazione di alimenti e non attraverso l’uso di una macchina distributrice.

In Italia il settore è in grande crescita ed è apprezzato in tutto il mondo. Infatti i principali produttori europei di questa tipologia di macchine sono italiani e inoltre anche i prodotti di maggior qualità come il caffè provengono dall’Italia.

Distributori automatici di caffè: ecco come funzionano

Il funzionamento dei distributori automatici di caffè è molto semplice e intuitivo. L’utente inserisce il denaro nell’apposita fessura presente sulla macchina. A questo punto deve selezionare tramite i tasti solitamente posizionati ai lati del distributore.

Una volta terminata questa operazione il distributore si attiva e dopo aver fatto scendere il bicchiere nell’apposito scomparto inizia a erogare la bevanda scelta. In Italia la maggior parte delle macchine automatiche trasformano il caffè in grani che viene macinato al momento.

In questo modo si ottiene un prodotto di qualità superiore. Ma non è tutto, infatti per poter erogare un buon caffè ci sono alcuni aspetti da prendere in considerazione. Innanzitutto è molto importante la fase che riguarda la manutenzione della macchina e la sua regolazione.

Poi è importantissima anche la scelta del tipo di caffè e la modalità attraverso la quale viene preparato. Da oltre 40 anni la preparazione del caffè non avviene attraverso miscele solubili ma come si è visto anche in precedenza dalla macinazione del chicco di caffè.

I principali vantaggi dei distributori automatici di caffè

Sono moltissimi i vantaggi che possono derivare dall’utilizzo di questi particolari sistemi sia per il distributore che per l’utente finale. Quest’ultimo infatti può avere accesso a ciò che desidera e che è presente nel distributore ogni volta che desidera e per tutto l’arco della giornata.

Chi invece eroga il servizio ha il grande vantaggio di poter raggiungere più facilmente il cliente. Inoltre non prevede grandi difficoltà in quanto l’importante è che la macchina funzioni correttamente e che venga ricaricata quando necessario.

Un altro aspetto molto interessante riguarda l’eccezionale progresso tecnologico di questi macchinari che sono oggi sempre più evoluti e facili da utilizzare. In particolare molti oggi accettano anche pagamenti effettuati con la carta di credito o il bancomat. La novità è l’uso dei sistemi di pagamento che funzionano attraverso l’uso dello smatphone.

In questo modo si elimina il fastidio di dover inserire la moneta e ritirare l’eventuale resto. Infine presentano schermi touch e spesso consentono la selezione di più prodotti nello stesso momento come ad esempio il caffè e la brioche.

Ultime Notizie