CIMBALI M2
sabato 06 Luglio 2024
  • CIMBALI M2

COLOMBIA – Produzione sopra il milione di sacchi anche a gennaio

Da leggere

TME Cialdy Evo
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

 

MILANO – Torna a crescere la produzione in Colombia. Dopo la parziale battuta d’arresto di dicembre (-3% sullo stesso mese del 2013), che non inficia comunque un bilancio 2014 estremamente positivo, i dati mensili diffusi mercoledì da Fedecafé evidenziano il ritorno al segno più in gennaio.

La produzione è stata il mese scorso di 1.088.000 sacchi, pari a una variazione positiva dell’8% su gennaio 2014. Si tratta del volume più elevato, per il primo mese dell’anno, da 7 anni a questa parte.

Ciò porta il totale dei primi 4 mesi dell’annata caffearia 2014/15 a 4.390.000 sacchi, con un incremento del 2% sul pari periodo 2013/14.

La produzione dei 12 mesi trascorsi (febbraio 2014-gennaio 2015) si attesta a 12.217.000 sacchi, in crescita dell’11% sull’analogo periodo immediatamente precedente.

Il comunicato della Federazione sottolinea come la produttività abbia raggiunto – sempre a gennaio – i 15,4 sacchi/ha risultando la più elevata degli ultimi 14 anni.

In fortissima crescita anche il valore dell’export, che vola a 524 miliardi di pesos (192,86 milioni di euro): ben il 91% in più rispetto a un anno fa.

Dato il carattere prevalentemente familiare del tessuto produttivo, detti maggiori introiti vanno a diretto vantaggio dell’economia rurale dei quasi 600 comuni colombiani in cui viene coltivato il caffè.

In termini di volumi, l’export di gennaio è stato di 1.065.000 sacchi, ossia il 10% rispetto allo stesso mese dell’anno passato.

Tra ottobre e gennaio, gli imbarchi sono cresciuti del 5% risultando pari a 4.110.000 sacchi.

Negli ultimi 12 mesi, l’export è stato di 11.054.000 sacchi, ossia un incremento di 1.157.000 sacchi (+12%).

Scatta la campagna anti-broca

È scattata a ottobre la campagna di Fedecafé contro la scolite del caffè (nome scientifico: Hypothenemus hampeii; nome comune in spagnolo: broca), che prevede un monitoraggio sistematico dell’intera area di produzione del paese.

La Federazione ricorda che tale campagna è di natura preventiva, poiché dal 2011 a oggi il livello di infestazione si è mantenuto costantemente al di sotto del 3% a livello nazionale, con picchi più elevati in poche aree circoscritte.

Attraverso la promozione di una serie di misure agronomiche e di difesa fitosanitaria, Fedecafé punta a mettere in atto una lotta guidata e integrata contro questa avversità, la cui incidenza potrebbe aumentare quest’anno in conseguenza del fenomeno El Niño.

Ricordiamo che il Il governo federale brasiliano ha indetto la scorsa settimana lo stato di emergenza fitosanitaria negli stati di San Paolo ed Espírito Santo, in conseguenza dei livelli di infestazione raggiunti.

CIMBALI M2

Ultime Notizie

  • Water and more
  • Carte Dozio