Home Bar Caffetteria Cercasi Barla...

Cercasi Barlady in Campania: il lavoro di una ragazza dietro il bancone vale 700 euro al mese

barlady

MILANO – Il mestiere del barista spesso e volentieri è ancora considerato un servizio automatico e facile da svolgere. Per questo, i requisiti su cui insistono parecchi imprenditori quando sono alla ricerca di nuovo personale, raramente sono competenza e formazione. Elementi interessanti invece sono altri come, ad esempio, l’età e il sesso. Il caso specifico di cui discutiamo, è un annuncio di lavoro apparso sulla piattaforma subito.it. relativo a un’offerta in qualità di “ Barlady macchinista”, così recita l’oggetto della proposta.

Ci siamo informati. In un grosso centro in Campania, provincia di Napoli, una caffetteria ha un posto vacante per un’operatrice disposta a lavorare full-time per 700 euro al mese. Alcune domande sono sorte di fronte a questa offerta. Partendo dalla prima: perché una Barlady? La candidatura è rivolta a entrambi i sessi, ma è suggerito che la preferenza vada verso il genere femminile. In seconda istanza: il limite di età, fissato a 28 anni, quale motivazione potrà mai avere?

Barlady, giovane ma con esperienza

Contattando dunque direttamente il numero indicato nell’annuncio, abbiamo dato risposta a diversi dubbi. In merito alla ricerca di una Barlady, la scelta è stata pilotata dal fatto che esista già un collega uomo. La nuova assunta andrebbe quindi a “completare” il team già esistente nel locale, dando un tocco di diversità nella composizione del personale.

CARTE DOZIO
HOST

E la mole di lavoro?

I turni sarebbero comprensivi dei festivi, alternati una settimana la mattina e una la sera con il barista uomo. Un po’ di confusione però resta rispetto agli orari: in effetti, nell’annuncio è indicato un full-time, poi però si parla di scambiarsi di turno ogni settimana, o la mattina o la sera.

In ogni caso gli orari sono quelli classici di un locale: non stop dalle 6 alle 15.00 e poi dalle 15.00 alle 24.00. 

Ma il compenso di 700 euro al mese?

Sono 700 euro netti. Ma, a sentire il proprietario, il lavoro si regge per lo più sulle mance racimolate durante il servizio. In questo senso, bella presenza e simpatia sono sicuramente un plus valore. Sulla carta quindi, al mese 700 euro sono assicurati: poi, il resto dipende dal quid in più che può avere la Barlady.

Competenze

La disponibilità a spostarsi verso questo luogo un po’ al margine di Napoli, lungo una circonvallazione, è indispensabile. Meglio essere autonomi nei trasporti. Sul fatto invece di esser formati per lavorare dietro al bancone, ci si sofferma poco: basta non esser del tutto sprovveduti di fronte a una macchina per espresso.

Probabilmente le capacità come macchinista saranno messe alla prova durante un incontro fatto di persona. Il segreto sembra però, come sempre, sapersi presentare bene.

Soprattutto, un’altra qualità importante richiesta è non superare i 28 anni

Perché? Una questione contrattuale. In altre parole: questo limite anagrafico permette al proprietario di poter trovare una forma contrattuale che gli permetta di non pagare contributi eccessivi. Si tratta insomma di un altro escamotage per tentare di ridurre le spese, un problema molto sentito tra i pubblici esercizi.