Home Notizie Interviste Parla Marco D...

Parla Marco Dozio: “Capsule e cialde: le soluzioni ecologiche pronte che sveleremo a Host”

carte dozio
Un rendering dello stand di Carte Dozio per HostMilano 2019

MILANO – Ecco il secondo appuntamento con l’ingegner Marco Dozio in vista di Host 2019 che è in programma a fieramilano dal 18 al 22 ottobre prossimi. Per la prima volta e direttamente dall’interno, ecco un quadro completo sull’azienda attiva nella distribuzione di carte per imballaggio, Carte Dozio.

Da tempo la società si è orientata sul mercato del caffè monoporzionato. Campo nel quale propone un’ampia gamma di soluzioni eco-friendly. Entriamo quindi nel dettaglio delle innovazioni sostenibili che fanno parte dell’offerta Carte Dozio e che saranno presentate durante i giorni di fiera.

Ingegner Dozio, la sua Carte Dozio ha deciso di concentrarsi sulla progettazione, costruzione e distribuzione di carte biodegradabili e compostabili

Perché avete deciso di proporre questa particolare offerta?

“Da più di 15 anni avevamo a disposizione carte termosaldanti compostabili per le cialde ma nessuno dei nostri clienti a cui l’avevamo proposta ha mai avuto l’interesse, o il coraggio, di seguire questa strada. Poi circa 5 anni fa uno dei nostri migliori clienti ha deciso di lanciarsi in questo progetto che grazie ad una stretta collaborazione tra i nostri e i loro tecnici, è stato un successo.

Dalle cialde siamo poi passati alle carte filtro per capsule compostabili. Il mercato chiede ormai insistentemente prodotti “green” e noi abbiamo oggi una gamma completa da offrire.”

Si tratta di prodotti innovativi che evidentemente hanno un costo più elevato. Come è percepito questo aspetto dai torrefattori suoi clienti che sono sempre molto sensibili all’argomento valore?

“In questo momento è accettato un prezzo più alto. Non è un problema, sia perché è un modo di presentarsi al mercato finale con un prodotto più sostenibile, sia perché l’incidenza del costo della carta sul prodotto finito è minima.”

Quali sono i principali vantaggi per l’utente?

“Il consumatore può conferire nell’umido sia la cialda sia fra breve anche la capsula. Si tratta di capsule che ancora in fase di lancio. Ma la strada dello sviluppo va inesorabilmente verso quella direzione. Sono articoli che vengono acquistati dai consumatori più attenti. Che stanno crescendo ad un ritmo sempre più sostenuto, diventeranno tra breve la maggioranza”.

È soddisfatto dell’introduzione di queste innovazioni?

“Certo. E sono molto felice perché siamo stati i pionieri nell’adottare e proporre queste soluzioni. Nonostante, certo, siano ancora migliorabili. È lo stesso discorso che vale per le auto elettriche e quelle ibride: quando un utente fa la scelta di acquistarne una, non può più tornare al motore termico. Così è anche per l’imballaggio. Certe consapevolezze innescano un meccanismo verso la sostenibilità che non si può più ignorare e invertire.”

Carte Dozio offre la possibilità di acquistare diverse carte filtro per caffè prodotte dal leader commerciale e tecnico mondiale Glatfelter fondata nel 1864 negli Stati Uniti

La gamma è molto ampia: ci può parlare delle specifiche tecniche di quelle termosaldabili e non, per caffè?

“Le carte non termosaldanti sono monogetto, composte di cellulosa a fibra lunga e Abaca. Quelle termosaldanti sono bigetto ovvero a due strati: uno simile a quelle delle carte che abbiamo descritto, un secondo in cui alle fibre naturali sono mischiate fibre artificiali. Queste fibre possono essere derivati di sintesi del petrolio (PE,PP,PET) o derivate da risorse vegetali rinnovabili come il PLA (Acido Polilattico).

Glatfelter è anche da tempo produttore della carta filtro biodegradabile e compostabile sia per cialde sia per capsule, composte da una materia plastica di origine vegetale. Di che si tratta?

“Esistono tante carte differenti. Che cambiano a seconda del tipo di caffè che si vuole ottenere. Noi italiani pensiamo sempre e soltanto all’espresso ma in realtà ci sono altre estrazioni possibili. E dipende molto anche dal tipo di macchine che trasformeranno le carte. Di queste ultime ne esistono di piccole e di grandi dimensioni. Le carte filtro sono comunque adattabili a tutti i tipi di cialdatrici e capsulatrici, ai diversi modelli e marche presenti sul mercato internazionale.”

Carte Dozio distribuisce anche uno specifico film per la chiusura delle capsule di caffè, anche in versione compostabile. Quali sono le sue caratteristiche e quali tipologie sono disponibili?

“Proprio in questi giorni stiamo eseguendo dei test. A Host presenteremo questo prodotto pronto. Parliamo dei film microforati studiati per il top o l’intermedio di vari tipi di capsule. Si tratta di progetti nati specificatamente per garantire la qualità e la costanza dei fori e l’uniformità delle loro dimensioni. Sono prodotti adattabili a ogni tipo di macchina. Da poco stiamo lavorando a soluzioni per il compostabile.”

“E anche, sempre molto di recente, è in corso la realizzazione e la certificazione di top compostabili barrierati e non per capsule. Siamo ancora in fase di ricerca, siamo molto ottimisti sui risultati”

Le carte da filtro per buste di tè Glatfelter, sono frutto di un mix di fibre vegetali speciali: di cosa sono composte esattamente e cosa garantiscono in termini di qualità?

“Ci sono due grandi famiglie nelle carte per bustine di te: le carte non termosaldanti, prodotte soltanto con cellulosa, e quelle termosaldanti che sono sia di cellulosa sia di fibre termosaldabili. Ambedue garantiscono lo stesso tipo di infusione e di idoneità alimentare.

Le carte non termosaldanti sono di per sé prive di qualcunque tipo di materia plastica di origine sintetica. Le carte filtro prodotte da Glatfelter sono basate su un tipo particolare di cellulosa, derivanti dall’Abaca. Una pianta che si trova soprattutto nelle Filippine e che cresce grazie a quel clima tropicale.”

“Lo trovo un prodotto molto interessante dal punto di vista della sostenibilità. Questo perché è una sorta di cespuglio che viene piantato ai margini dei campi di altre coltivazioni. E proprio per questo può rappresentare un’ottima fonte di reddito per i piccoli coltivatori. Di questa pianta sono prelevate ogni anno le foglie esterne. Queste vengono trattate e da qui si ricava la fibra di Abaca, impiegata per la fabbricazione della carta filtro. L’Abaca storicamente veniva utilizzata per le gomene delle navi perché molto resistente all’acqua.”

Ci spiega l’aspetto biodegradabile e compostabile dei vostri prodotti grazie allo strato termosaldante composto di fibre di Pla che è un materiale di origine esclusivamente vegetale?

“Le carte per il caffè devono per forza avere, sia per le capsule sia per le cialde, un materiale termosaldante. Nel nostro caso, la scelta è ricaduta su un materiale termosaldante di origine vegetale, ossia il Pla, biopolimero biodegradabile, al momento il più popolare. La carta filtro compostabile Glatfelter Dynagreen® ha superato l’iter di certificazione previsto ed è oggi certificata compostabile ai sensi della norma europea UNI EN 13432.”

Questo che cosa comporta nella pratica per il torrefattore che le acquista?

“Il vantaggio per il torrefattore di presentarsi al consumatore finale con un prodotto che sia più “environmental friendly”, ovvero un plus dal punto di vista del marketing.”

A Host 2019, quali novità e che cosa troveranno i visitatori nel vostro stand? Come valorizzerete l’aspetto innovativo dei contenuti delle bobine di carta esposte al pubblico?

“I nostri visitatori potranno toccare con mano e ammirare la carta filtro attraverso un’esposizione “alternativa” che darà grande visibilità a quelle personalizzate, biodegradabili e compostabili termosaldanti. Le nostre carte saranno parte dell’allestimento, utilizzate come elementi decorativi e strutturali dello stand.

Al centro il tema della sostenibilità e l’origine vegetale della materia da cui provengono le carte per le cialde e le capsule. Visitare il nostro stand sarà come fare una passeggiata nella natura, tra campi di mais e prodotti derivati direttamente dall’Abaca.

Tutte le nostre carte saranno esposte, circa 20 tipi differenti, e presentate ai nostri visitatori da un team estremamente qualificato e specializzato, consapevoli che la migliore soluzione per i nostri clienti passa attraverso una buona e continua consulenza.