venerdì 21 Gennaio 2022

Caffè Borbone: “E per fine anno stimiamo il fatturato a 260 milioni, +22% sul 20”

«Aumentano gli investimenti di comunicazione e cresce in particolare la quota del budget riservata alla pubblicità digitale, pari quest’anno al 12% del totale e dal 2022 ancora più alta», spiega Mario De Rosa, direttore marketing e comunicazione di Caffè Borbone. «Il nostro budget è stato di 13 milioni di euro netti, una cifra da cui partiremo anche nel 2022»

Da leggere

NAPOLI – Altri 13 milioni di euro all’anno investiti per la comunicazione pubblicitaria, spesi da Caffè Borbone: la torrefazione napoletana accresce il budget dedicato al digital advertising. Di conseguenza, anche l’incarico affidato a Mediacom conoscerà un ampliamento, dovendo gestire le operazioni di strategia. Leggiamo i dettagli di questo nuovo piano, da engage.it.

Caffè Borbone punta sul marketing

On air dal 25 novembre con la nuova campagna pubblicitaria che ha per protagonisti il gruppo dei The Jackal, un piano di comunicazione dedicato alla nuova macchina Didì Borbone che andrà avanti sino a Natale, l’azienda napoletana è stata anche nel 2021 uno dei top spender del suo settore.

«Aumentano gli investimenti di comunicazione e cresce in particolare la quota del budget riservata alla pubblicità digitale, pari quest’anno al 12% del totale e dal 2022 ancora più alta», spiega Mario De Rosa, direttore marketing e comunicazione di Caffè Borbone. «Il nostro budget è stato di 13 milioni di euro netti, una cifra da cui partiremo anche nel 2022».

D’altronde, l’azienda anche quest’anno ha visto aumentare il suo giro d’affari

Nei primi nove mesi del 2021 i ricavi del gruppo napoletano sono saliti a 186,7 milioni di euro, +19,8% rispetto allo stesso periodo del 2020, il margine operativo lordo è stato di 67,4 milioni, pari al 36,1% dei ricavi (+2,5 punti percentuali). La generazione di cassa, al lordo dei 30 milioni di dividendi erogati, è positiva per 41,1 milioni. «Per fine anno stimiamo un fatturato di 260 milioni di euro, in aumento del 22% rispetto al 2020».

Caffè Borbone ha quindi rinnovato e ampliato il contratto con Mediacom

Il centro media di GroupM (Wpp), che dall’inizio del 2020 si occupa della pianificazione degli spot dopo essersi imposto in una gara (il buying è gestito internamente). «Abbiamo deciso di affidare a Mediacom anche le attività di pianificazione delle campagne digitali a performance sia a sostegno dell’ecommerce sia del posizionamento del brand, proprio alla luce della maggior centralità che l’online rivestirà all’interno della nostra strategia».

Le campagne pubblicitarie di Caffè Borbone sono frutto della creatività realizzata internamente con la collaborazione di free lance esterni.

Caffè Borbone è attualmente controllato al 60% dalla holding Italmobiliare, mentre il restante 40% fa capo a Massimo Renda, presidente e fondatore del gruppo.

Ultime Notizie