Home Bar Caffetteria BICIMANIA &#8...

BICIMANIA – Velokafi: e adesso la pausa-caffè si fa in bicicletta

Velokafi: il nome di un progetto dedicato ai ciclisti, che potranno bere il caffè senza scendere dal sellino

Velokafi

ZURIGO (Svizzera) – I nostalgici si mettano l’anima in pace. Ormai gli anni ’80 sono finiti! Ad assestare un nuovo colpo ai nostalgici del decennio ci pensa la città elvetica. Qui si è deciso di sostituire i poco green friendly drive-in con delle soluzioni di sosta studiate appositamente per i ciclisti. Un progetto che porta il nome nordico di Velokafi.

Velokafi il take away in terrazza

Questa soluzione 2.0 del take away si chiama velokafi ed è stata installata nella terrazza all’aperto del Rathaus Cafè. Una delle zone più in vista della città grazie alla sua posizione privilegiata sul lungofiume del Limmat.

Velokafi2
In alto a sinistra il parcheggio tavolino Velokafi visto davanti, qui sopra il dettaglio della vista posteriore

Bere un caffè senza incatenare la bici ad un pale

Grazie al velokafi il ciclista può bersi un caffè, ma anche fare uno spuntino senza temere per la bicicletta parcheggiata. Il tavolo, appositamente disegnato e tagliato, permette di sostare senza scendere dal sellino.

MAGAZZINI DEL CAFFE’
HOST

Gli appositi rialzi sono stati studiati per permettere l’equilibrio della bicicletta. Insieme alla libertà di movimento alle mani del ciclista. Quest’ultimo è così libero di bersi un caffè o sfogliare un giornale.

L’impresa, pensata all’interno del progetto Stadtverkehr 2025

Vuole migliorare le infrastrutture di Zurigo e contemporaneamente, ridurre il flusso di traffico all’interno dell’area urbana.

Nell’attesa di sapere come reagiranno i vari Fabian Cancellara sorge spontanea una domanda. Le cameriere circoleranno in monopattino?
Fonte: dissapore.com e Superfuture.com