CIMBALI M2
venerdì 05 Luglio 2024
  • CIMBALI M2

Associazione museo del caffè di Trieste: successo per il ritorno dei Cenacoli del caffè, al via la nuova mostra in città e all’Asp Itis

Il prossimo appuntamento sarà giovedì 7 dicembre, con Matteo Carzedda, sul tema “Caffè, farfalle e comunità”, sempre alle 17.30, all’hotel Savoia Excelsior

Da leggere

TME Cialdy Evo
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

TRIESTE – Con un grande successo in termini di presenze e di vivo interesse da parte del pubblico si è svolto nei giorni scorsi il primo incontro dell’anno sociale 2023-2024, settimo della serie, dei Cenacoli del caffè, organizzati dallAssociazione museo del caffè di Trieste guidata da Gianni Pistrini.

Il ritorno dei Cenacoli del caffè dell’Associazione museo del caffè di Trieste

Protagonista di questa riuscita premiere, tenutasi all’Hotel Savoia Excelsior, è stato l’ingegnere chimico Marino Petracco, per oltre un trentennio ricercatore scientifico presso la illycaffè; un vero e proprio “specialista” che con la sua davvero approfondita relazione su “La chiave per apprezzare la nera bevanda? Un viaggio tra i cinque sensi!” ha chiarito agli astanti tutti gli aspetti dei complessi e spesso ignoti “misteri del caffè”, storia, chimica, varietà, proprietà e influssi sull’uomo, rispondendo infine in modo esaustivo alle numerose domande. Un incontro perciò molto interessante e di piena soddisfazione.

Il prossimo appuntamento sarà giovedì 7 dicembre, con Matteo Carzedda, sul tema “Caffè, farfalle e comunità”, sempre alle 17.30, all’hotel Savoia Excelsior.

Ma nel frattempo l’attività dell’Associazione museo del caffè non si ferma e sono in corso gli ultimi ritocchi per l’allestimento di una grande mostra di soggetto caffeicolo che si aprirà in questi giorni in un frequentato ambito pubblico cittadino.

La mostra “Viaggiando nella terra del caffè” dell’ASP Itis di Trieste

C’è di più: martedì 14 novembre, alle ore 17.30, nell’atrio monumentale dell’Asp Itis di Trieste, in via Pascoli 31 (con entrata all’ingresso all’angolo di via Conti), si sarà la grande mostra “Viaggiando nella terra del caffè”, organizzata dall’Associazione museo del caffè di Trieste in collaborazione con lo stesso Itis.

Alla breve cerimonia, accanto ai vertici dell’AMdC e ai curatori Bruno Vajente per AMdC e Francesco Mosetti per l’Itis, porterà un saluto di apertura il presidente della struttura Aldo Pahor.

L’esposizione, che si svilupperà nei diversi spazi dello storico atrio e in alcuni ambiti circostanti, consentirà di rivolgere lo sguardo sui molteplici e spesso poco noti aspetti del complesso “mondo del caffè, esaminandone la storia (dalle origini etiopiche alla sua prima introduzione in Brasile, e poi alla sua diffusione in tutto il mondo), sottolineando quindi i diversi metodi di tostatura e modi di preparazione del caffè.

Focus verterà anche sull’attenzione attuale ai criteri di qualità, illustrando in particolare lo stretto legame tra il caffè italiano e il chicco brasiliano, nonché, in questo quadro, il ruolo peculiare del Porto di Trieste e la storica attiva presenza nella nostra città di tutti i “passaggi” della filiera, dal chicco alla tazzina servita nei locali e nei prestigiosi caffè storici, tanto da farne una vera e propria “capitale del caffè” a livello internazionale.

La mostra proporrà bellissime foto, testi esplicativi ma pure un video che sarà proiettato in continuo anche nel salone del bar interno dell’Istituto.

“Viaggiando nella terra del caffè” sarà visitabile, con ingresso libero, tutti i giorni dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20.

Per ulteriori informazioni basta cliccare qui

CIMBALI M2

Ultime Notizie

  • Water and more
  • Carte Dozio