Home Cultura ASACHIMICI &#...

ASACHIMICI – Tanta voglia di imparare e fare pratica di pulizia

Sotto i riflettori allo stand pulyCAFF al World of Coffee di Rimini, i quattro prodotti che assicurano la pulizia della macchina espresso e del macinadosatore. Un successo il nuovo pulyCAFF Green Power.

Pensi che sia importante pulire la macchina? “Certo, è fondamentale; lo faccio tutti i giorni. È parte integrante della qualità dell’espresso”. È con gli occhi un po’ sorpresi e una risposta secca – a sottolineare l’ovvietà della sua affermazione – che il giapponese Hidenori Izaki, da pochi minuti laureato campione del World Barista Championship, risponde a questa domanda.

La presenza di tanti giovani curiosi, attenti e interessati a tutto quanto fa qualità, ha caratterizzato l’appuntamento mondiale del World of Coffee di Rimini. pulyCAFF aveva messo a disposizione dei visitatori una macchina con un gruppo sporco e gli altri due puliti e due macinini uno pulito e uno sporco, per permettere ai visitatori di “testare” di persona la grande differenza tra il caffè erogato da un gruppo pulito con criterio (ci scusi l’amico giapponese, ma lo ripetiamo ancora: ogni giorno) ma, osserva Gianfranco Carubelli, CEO Asachimici Group, “i visitatori non hanno avuto bisogno di questa evidenza, che già conoscevano. Al contrario, hanno chiesto informazioni sulle caratteristiche dei prodotti e sulle modalità di utilizzo, anche con prove pratiche. Ha riscosso particolare attenzione la pulizia del macinadosatore, al quale finalmente viene riconosciuto il giusto posto all’interno di quei pochi minuti che concludono la lunga filiera del caffè: solo se ben tarato e pulito sa dare un macinato con il quale erogare un eccellente espresso. Soprattutto gli stranieri si sono mostrati molto attenti nei confronti della novità presentata al WOC: il pulyCAFF Green Power, una nuova formulazione del classico Plus pulyCAFF, nato in risposta a un mercato che si muove in una direzione più “sostenibile” in linea con la filosofia di Asachimici: offrire prodotti efficaci nel presente che non compromettono il futuro. Gli ingredienti hanno una purezza di grado alimentare/farmaceutico, i tensioattivi provengono da fonti organiche rinnovabili come la barbabietola, la canna da zucchero e la radice di cicoria e la confezione è in materiale plastico riciclato e riciclabile. Non sostituisce, ma si affianca alla formulazione classica, lasciando all’operatore la scelta tra due prodotti che offrono la stessa pulizia, sicurezza ed efficacia”.

MAGAZZINI DEL CAFFE’
HOST

Necessità quotidiana
La manutenzione delle apparecchiature si sta ormai imponendo come prassi quotidiana in un numero crescente di locali e finalmente trova posto in libri e manuali. Così, la nuova edizione de “La filiera del caffè espresso” edito da Planet Coffee ora ha al suo interno ben quattro pagine che affrontano l’argomento, sviscerandolo a fondo. Purtroppo, accanto alle menti aperte dei giovani, ci sono parecchie vecchie abitudini e credenze che faticano a morire. Più di un barista di “lungo corso” ha osservato che “il caffè viene più buono se la macchina non si pulisce”, mentre di nuovo c’è chi ha parlato con autorità della necessità di pulire l’interno della macchina una sola volta la settimana.

Chi la pensa così è invitato a frequentare il Puly Day (la giornata di full immersion nella teoria e nella pratica delle macchine per la trasformazione del caffè) a lui più vicino (gli appuntamenti vengono segnalati sulla pagina Facebook di pulyCAFF): scoprirà che la macchina espresso chiede un’attenzione assidua, ovvero una pulizia giornaliera, altrimenti le parti grasse del caffè che si depositano sui componenti della macchina espresso, rapidamente irrancidiscono e con la temperatura carbonizzano, contribuendo a conferire un gusto spiccatamente amaro all’espresso.

Squadra vincente
Quello proposto da Asachimici è un vero “programma” di pulizia della macchine che si realizza attraverso quattro prodotti: tutti sono stati oggetto di richieste di informazioni e di prova.

Con Plus pulyCAFF, il prodotto di punta di Asachimici, si rimuovono i residui grassi e i depositi di caffè dal gruppo erogatore, da filtri e porta filtri, dall’elettrovalvola e da tutti i passaggi d’acqua, neutralizzando qualsiasi odore.
Per la pulizia della lancia a vapore è necessario pulyMILK: toglie rapidamente le proteine del latte e i grassi che incrostano la lancia sia all’interno sia all’esterno.

Con Puly Basteryl la tramoggia, il dosatore, la carrozzeria della macchina espresso e del grinder e le superfici del bar si puliscono e igienizzano rapidamente, con una semplice passata.
Le bustine monodose di pulyGRIND, piccoli cristalli a base di amidi alimentari privi di glutine ad altissimo potere assorbente, rimuovono i residui dalle macine del macinacaffè, per una macinatura uniforme.

Un utile vademecum spiega perché, quando e come pulire le attrezzature di caffetteria, quali prodotti utilizzare e in quali quantità, le procedure di utilizzo, focalizzandosi infine sui costi di esercizio. E se si considera che l’85% circa degli interventi di assistenza tecnica viene fatto risalire alla scarsa pulizia della macchina a causa dell’intasamento di filtri, doccette, portafiltri e gruppi erogatori, il risparmio assicurato da una pulizia costante risulta notevole, a fronte di un costo certificato di soli 1,17 euro al giorno.

Quality Test
In occasione del WOC si è svolto il “quality test”, l’analisi di apparecchiature e prodotti effettuata dagli specialisti del World Coffee Event, la società che gestisce a livello internazionale le sponsorizzazioni e l’organizzazione di tutti i campionati baristi dei circuiti Scae e Scaa.
Già testati e certificati da NSF International, Asachimicii ha sottoposto nuovamente i suoi prodotti a questa prova che hanno già brillantemente superato due volte: un importante riconoscimento che lo colloca tra i migliori prodotti al mondo per la pulizia della macchina espresso e del macinacaffè per sicurezza ed efficacia.