domenica 05 Febbraio 2023

Antonio Quarta regala per il risparmio energetico le piastre a induzione ai suoi 90 collaboratori aziendali

L’imprenditore: “Ho deciso di fare questo dono ai miei collaboratori per consentire loro di risparmiare gas in cucina e per toglierci la soddisfazione di non sostenere il gas di un dittatore che non ci sta simpatico”

Da leggere

LECCE – Non si può decidere di non cucinare, per ridurre gli attuali costi fuori controllo delle bollette del gas, ma si può evitare di consumarne troppo – o anche scegliere di limitarsi del tutto – utilizzando l’elettricità al suo posto. Anche ai fornelli, appunto. Per questo l’imprenditore leccese Antonio Quarta, patron dell’omonima azienda del caffè, ha deciso nei giorni scorsi di fare a 90 dei suoi collaboratori un regalo contemporaneo.

Si tratta di una piastra a induzione, strumento che consente certamente di preparare il cibo utilizzando l’elettricità e non il gas.

Il dono di Antonio Quarta

antonio quarta
Quarta Caffè: due generazioni a confronto generazioni. Da sinistra nella fotografia Antonio Quarta, Gaetano Quarta ed Edoardo Quarta

“Ho deciso di fare questo dono ai miei collaboratori”, ha spiegato l’imprenditore – che ha voluto immortalare la consegna delle piastre, decisa con i figli Gaetano ed Edoardo – in un video, “per consentire loro di risparmiare gas in cucina quando ci sono da fare cotture prolungate, come nel caso della ribollita di suocera e dello stracotto di moglie, ha scherzato Antonio Quarta nel corso della breve ed informale cerimonia di consegna delle attrezzature, “ma anche per toglierci la soddisfazione di non sostenere il gas di un dittatore che non ci sta simpatico”.

Il singolare dono, inoltre, “è coerente con la nostra identità di azienda ecocompatibile”, ha aggiunto Quarta: “e siccome per usare queste piastre sono necessarie pentole costose, ecco qui anche gli adattatori per poter cucinare con qualsiasi recipiente.

Si tratta di un piccolo pensiero per i miei collaboratori, che per me sono famiglia e di cui non si può che parlar bene”, ha concluso l’imprenditore. “E per i quali, se prima avrei messo la mano sul fuoco, oggi la metterei appunto… sulla piastra”.

Ultime Notizie