Home Caffè Torrefattori Angelo Napoli...

Angelo Napoli, l’ingegnere riconosciuto Maestro Artigiano Torrefattore

L'ingegnere: “Poche volte mi sono emozionato come in questa circostanza. Il motivo di questa mia soddisfazione è legato al fatto che sia stata finalmente compresa la particolare identità artigianale che da sempre abbiamo voluto attribuire alla nostra azienda diventata ormai un’industria"

angelo napoli
Angelo Napoli

LAVELLO (Potenza) – Dopo 20 anni di attività d’impresa, sviluppo e ricerca nel campo della torrefazione del caffè, arriva per l’ingegnere Angelo Napoli, amministratore e co-fondatore del gruppo Ing. Napoli & C. di Lavello, proprietario dei marchi Tostabar Genius, Don Fernandos Caffè e Regina, il riconoscimento istituzionale da parte della Regione Basilicata “Dipartimento politiche di Sviluppo, lavoro, formazione e ricerca” della prestigiosa qualifica di “Maestro Artigiano – Torrefattore”, primo e unico in Basilicata e tra i pochissimi riconosciuti ufficialmente in Italia.

Angelo Napoli è ora Maestro Artigiano Torrefattore

Detta qualifica, riservata a colui che “… disponendo di un’adeguata e documentata esperienza imprenditoriale aziendale, possiede elevate conoscenze e abilità manageriali con un’elevata attitudine all’insegnamento del mestiere”, si aggiunge alle qualifiche accademiche nazionali e internazionali acquisite negli anni. Intervistato l’ingegnere Angelo Napoli esprime in questo modo la sua soddisfazione:

Il commento

“Poche volte mi sono emozionato come in questa circostanza. Il motivo di questa mia soddisfazione è legato al fatto che sia stata finalmente compresa la particolare identità artigianale che da sempre abbiamo voluto attribuire alla nostra azienda diventata ormai un’industria. Il termine “artigiano” esprime, infatti, meglio di qualunque altro, una particolare cura nell’eseguire il proprio lavoro, un’attenzione minuziosa ad ogni singolo prodotto realizzato nell’azienda. Il caffè, al pari delle nostre macchine per espresso e per la torrefazione del caffè, è a sua volta un prodotto destinato ad altri artigiani che, se consapevoli dell’importanza del proprio mestiere, realizzeranno infine una bevanda che avrà nel proprio dna quell’originaria minuziosa cura.”

L’ingegnere Angelo Napoli è stato inoltre di recente coinvolto dalla Prof.ssa Fernanda Galgano, dal Prof. Nicola Condelli e dal Prof. Alfonso Di Palma, della Facoltà di Scienze e Tecnologie Alimentari presso l’Università degli Studi di Basilicata, in un importante progetto di ricerca sul mondo del caffè. In Autunno saranno pubblicati dati inediti e sorprendenti risultanti dalla ricerca in corso e per i quali nulla possiamo anticipare data la riservatezza e l’importanza dell’argomento.