Home Cultura Ancap con una...

Ancap con una collezione speciale per il 150° del Festival Lirico di Verona

Nel segno condiviso della rinascita, si rinnova la collaborazione tra la Fondazione Arena di Verona e Ancap, che dedica all’opera simbolo dell’Arena un set esclusivo delle sue pregiate porcellane

ancap

MILANO – Dopo un anno di imposta pausa dovuta all’emergenza sanitaria, si rinnova nel segno della rinascita la collaborazione tra Ancap, prestigiosa azienda veronese produttrice di porcellana di alta qualità e la Fondazione Arena di Verona in occasione dell’inaugurazione del Festival Lirico 2021.

Dal 2013, Ancap dedica al Festival Lirico una speciale collezione di tazze da caffè e da cappuccino ispirate ai più celebri allestimenti areniani

Quest’anno la protagonista sarà Aida di Giuseppe Verdi, che nel 2021 celebra il 150° anniversario dalla prima rappresentazione all’Opera del Cairo nel 1871. Per incarnare lo spirito di rinnovamento della nuova stagione lirica, che vedrà presenti regie e allestimenti nuovi e un cast stellare, a partire dal Maestro Riccardo Muti, le tazze da caffè e da cappuccino, simboli di un rito e di uno stile di vita tutto italiano, si vestono di una precisa simbologia, augurio per il futuro: l’Occhio di Horus. Sinonimo di protezione, buona sorte e rinascita, l’occhio di Horus ha memoria del passato, conosce il presente, indaga nel profondo della conoscenza e incoraggia al rinnovamento.

I colori dell’oro e del bronzo del nuovo set di porcellane, dalle sfumature ambrate e texture metallizzate, ricordano sabbie e polveri d’Egitto

Profumi di terre lontane, un paesaggio dove tutto si modella, che mai si ripete… e che ora anima l’unicità di questa collezione.

Dal 2013, che aveva visto la creazione della prima collezione Ancap dedicata all’Aida, passando per l’edizione dedicata alla Carmen nel 2014, a Roméo et Juliette nel 2015, a Turandot nel 2016, all’iconografia rateriana della città di Verona in cui si è inserito il Nabucco nel 2017, per arrivare all’edizione dedicata al Barbiere di Siviglia nel 2018 e alla Traviata nel 2019, con la nuova collezione dedicata all’Aida, si chiude e si apre un nuovo cerchio, fatto di musica e di manifattura italiane.

www.ancap.it