Home Organizzazioni Youth20: scam...

Youth20: scambio tra delegati della filiera caffè e giovani sul futuro del nostro settore

Young Ambassadors Society (Yas), in partnership con International Coffee Organization (Ico), promuove un incontro tra i giovani delegati dello Youth 20 e personalità di spicco legate alla filiera del caffè. Tra le tematiche al centro del dibattito: innovazione e sostenibilità all’interno della filiera del caffè, opportunità di inclusione e crescita professionale per i giovani, potenzialità e sfide future dell’industria

export mondiale youth20
Il logo dell'Ico

ROMA – Si terrà il 22 luglio la tavola rotonda organizzata dalla Young Ambassadors Society, Chair dello Youth20, l’engagement group ufficiale del G20 per le giovani generazioni, in partenariato con International Coffee Organization (Ico), su tematiche legate a sostenibilità, innovazione e inclusione all’interno della filiera del caffè.

L’incontro, che avrà luogo in maniera virtuale, prevede un confronto tra i giovani delegati
dello Youth20 e importanti personalità della filiera del caffè.

Youth20: l’evento è sponsorizzato da Comitato italiano del caffè e Consorzio promozione caffè, Lavazza, Illy e Ima

Ad aprire l’evento sarà Fabio Frontani di NKG Bero Italia, che racconterà cosa si cela dietro una tazzina di caffè. Successivamente, nel primo dibattito della giornata, moderato da Gerardo Patacconi, direttore delle Operazioni di Ico, José Sette, direttore esecutivo di International Coffee Organization, affronterà il tema delle opportunità per i giovani all’interno della filiera del caffè e come questa rappresenti un modello innovativo di partneriato pubblico-private per sostenibilità economica, sociale ed ambientale.

Nel quadro globale, l’industria italiana del caffè presenta importanti potenzialità e ricopre un ruolo importante con numerose eccellenze, temi al centro dell’intervento di Mario Cerutti, presidente del Comitato italiano caffè.

La filiera del caffè presenta inoltre diverse e importanti potenzialità di crescita professionale per le nuove generazioni ed una grande opportunità per realizzare le aspirazioni di giovani ragazze e ragazzi attraverso il conseguimento di un reddito che generi prosperità, su questo importante tema si focalizzerà Juan Estèban Orduz, Chair del World Coffee Producers Forum.

Proseguendo, Andrea Illy, presidente Illycaffè, e Marco Lavazza, vice-presidente
Lavazza, interverranno sul ruolo che il settore caffè ricopre nell’affrontare le sfide del
presente e del futuro, in particolare quelle ambientali. I temi della sostenibilità saranno,
inoltre, al centro dell’intervento di Alberto Vacchi, Presidente e Amministratore Delegato
Ima Spa, che condividerà esempi concreti nel campo.

Tutti i contributi forniranno spunti importanti per i delegati Y20 che avranno, infine,
l’opportunità di interagire con i leader ed esperti.

La seconda sessione si focalizzerà sul tema dell’inclusione e delle opportunità per giovani ragazze e ragazzi all’interno della catena di produzione del caffè

Questa sessione sarà caratterizzata dal confronto dei delegati Y20 con Emanuele Dughera della Slow Food Coffee Coalition, Bianca Maria Maschio, del Coffee Quality institute e il coffee expert Andrej Godina, moderato da Matteo Landi (ICO/FAO-WFF).

La terza sessione verterà sui temi di sostenibilità e innovazione e vedrà dialogare Gloria
Pellegrino, research manager di Lavazza, Nicola Panzani, Direttore vendite Ima Coffee e
Amministratore Delegato Petroncini Impianti S.p.A. e Moreno Faina, Direttore della University of Coffee. Gli esperti discuteranno con i delegati sul ruolo di scienza e innovazione nel filiera del caffè del presente e del futuro, moderati da Christina Archer di
Sustainable Food Lab.

Tra le varie sessioni, durante i coffee break virtuali e interattivi, Michele Monzini, presidente del Consorzio promozione caffè, e Francesco Sanapo di specialty coffee, condivideranno riflessioni sulla cultura del caffè e la sua promozione.

A conclusione della giornata sarà redatto un comunicato che raccoglierà tutti i contributi dei partecipanti

E rappresenterà una risorsa importante per il proseguimento delle negoziazioni dei delegati e per il comunicato finale Y20 che sarà consegnato ai leader G20.

Youth20 (Y20) engagement group

Lo Youth 20 è l’engagement group ufficiale del G20 che nasce con l’obiettivo di consentire
ai giovani di esprimere le loro idee e visioni per il futuro ai Capi di Stato e di Governo del
G20. Si tratta di una piattaforma inclusiva di dialogo che Yas ha contribuito a creare e da cui emergono una serie di raccomandazioni raccolte in un comunicato finale, che viene
consegnato alla presidenza di turno e rappresenta le posizioni dei giovani sulle tematiche dell’agenda del forum.

Lo Y20 è costituito da delegazioni di ragazzi dai 20 ai 30 anni provenienti dai paesi membri del G20 e, essendo la Presidenza del G20 a guida italiana, è presieduto quest’anno da Yas, con il supporto dell’ufficio Sherpa della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

L’agenda Y20 2021 comprende tre filoni tematici in linea con le tre macroaree del G20 (People, Planet e Prosperity):

1) Innovazione, digitalizzazione e futuro del lavoro; 2) Sostenibilità, clima ed energia; 3) Inclusione e pari opportunità.  Y20 Italia 2021 è sponsorizzato da Assolombarda, Comitato italiano del caffè e Consorzio promozione caffè, Lavazza, Illy, Ima e Fondazione Bracco ed è ospitato dalle città di Bergamo e Milano.

Young Ambassadors Society (Yas)
Yas è l’associazione giovanile no-profit, fondata nel 2011 con l’obiettivo di dar voce alle idee delle giovani generazioni e di avvicinare i giovani alla politica internazionale e alla
diplomazia. Insieme a una rete globale di associazioni internazionali, Yas è uno dei membri fondatori dei processi Y20 e Y7 ed è l’associazione responsabile dei processi giovanili dei vertici G7/G20 per l’Italia, sotto gli auspici dell’ufficio Sherpa della Presidenza del Consiglio dei ministri e del ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale.

Organizzazione internazionale del caffè (International Coffee Organization – Ico)
L’Organizzazione internazionale del caffè è un organismo intergovernativo multilaterale
creato nel 1963 sotto l’egida delle Nazioni Unite, che sostiene i paesi esportatori ed
importatori di caffè per migliorare la sostenibilità del settore caffeario. L’Ico costituisce un
forum privilegiato di alto livello per tutti gli attori pubblici e privati del settore; produce le
statistiche ufficiali sulla produzione, commercio e consumo del caffè; sostiene lo sviluppo e l’accesso al finanziamento di progetti di cooperazione tecnica e partenariati pubblico-privati.

Per saperne di più

www.y20italy.it
www.ico.org