Home Distribuzione automatica Vending: il f...

Vending: il futuro della distribuzione automatica, negli snack biologici e green

L’occasione per approfondire questo tema sarà nei padiglioni di fieramilanocity dal 6 al 9 giugno 2018 a Venditalia. La più importante manifestazione internazionale della distribuzione automatica

vending

MILANO – Le abitudini dei consumatori sono cambiate. Ormai è un fatto assodato e che si ripercuote su tutti i settori del food. Anche il vending, deve quindi adeguare la sua offerta, rispetto alle esigenze dei palati più consapevoli.

Le nuove abitudini alimentari e il sempre maggior tempo trascorso lontano dai fornelli, hanno spinto verso modalità alternative di nutrirsi.

Vending machine: l’offerta bio

Dopo aver conquistato la grande distribuzione e aver raggiunto i menù di bar e ristoranti, il biologico arriva anche nelle vending machine.

L’occasione per approfondire questo tema sarà nei padiglioni di fieramilanocity dal 6 al 9 giugno 2018 a Venditalia. La più importante manifestazione internazionale della distribuzione automatica.

L’evento, organizzato da Venditalia Servizi e promosso da Confida – Associazione Italiana della Distribuzione Automatica, è la più importante vetrina di settore a livello mondiale. Capace di richiamare ad ogni appuntamento oltre 20.000 visitatori.

Negli ultimi anni il cibo biologico ha conquistato i distributori

Consentendo di consumare prodotti bio certificati in ogni momento della giornata. Il mercato dei prodotti bio in Italia vale, nel 2017, 3,5 miliardi (fonte Nomisma) nel mercato domestico (+15% rispetto al 2016 e +153% rispetto al 2008);

a cui si aggiunge il dato dell’export del bio made in Italy che vale quasi 2 miliardi e pesa per un 5% (+16% rispetto al 2015, +408% rispetto al 2008) sul totale dell’export agroalimentare italiano. (la cui crescita rispetto al 2008 si ferma al +45%). Le vendite bio (domestiche ed export) hanno superato i cinque miliardi (+9% rispetto al 2016 e +218% rispetto al 2008).

Nel nostro Paese, e non solo, si sta infatti affermando uno spirito critico nei confronti dei consumi

Ecco quindi il proliferare di distributori automatici ad alta tecnologia che offrono snack e bevande biologici in tante varietà. Ma il biologico non è l’unica frontiera della distribuzione automatica.

Nell’era della snackification, dove tutto sta diventando snack, per adattarsi ai tempi e ai ritmi della vita e del lavoro, e l’offerta si sta arricchendo.

Dallo snack di riso soffiato ai dolci senza zuccheri

Le abitudini di consumo stanno mutando su scala internazionale e la frammentazione dei pasti non sta toccando solo la loro frequenza ma anche la loro composizione.

Pranzi e cene si sono arricchiti di ingredienti presi in prestito da altre cucine mondiali e innestati su quelle tradizionali. Ecco comparire nei distributori automatici anche il cous cous!

Continua  infine inarrestabile la crescita dei cosiddetti prodotti “free from”. Quelli cioè che non hanno glutine, lattosio o altri elementi. Ormai tutti i prodotti alimentari hanno un loro corrispettivo inserito nelle vending machine.