Home Affari & Mercati New York torn...

New York torna sotto il dollaro, ma gli operatori prevedono una ripresa dei prezzi

ribasso
Il punto sui mercati del caffè

MILANO – Sei sedute consecutive al ribasso riportano New York sotto la soglia del dollaro per libbra. Segnando idealmente la fine del ciclo rialzista iniziato con la terza decade di giugno, che ha spinto l’Ice Arabica ai massimi annuali il 3 luglio, vigilia della festa nazionale americana, quando il contratto benchmark (settembre) ha chiuso a 113,65 centesimi.

L’allarme gelate ha tenuto sulle spine il mercato di oltreoceano per altre due settimane. Poi, il ridimensionarsi delle stime sui danni e il ritorno alla normalità sul fronte meteo hanno fatto scattare l’inevitabile ridimensionamento.

Dall’ultimo picco di 108,60 centesimi, registrato il 18 luglio, i prezzi hanno segnato un inesorabile svolta ribassista, con sei chiusure di fila in territorio negativo.

MAGAZZINI DEL CAFFE’
HOST

Nell’ultima settimana, New York ha perso oltre l’8,1% terminando venerdì a 99,75 centesimi, per la prima volta sotto la soglia del dollaro dalla metà del mese scorso.

Contenuto riservato agli abbonati.

Gentile utente, il contenuto completo di questo articolo è riservato ai nostri abbonati.
Per le modalità di sottoscrizione e i vantaggi riservati agli abbonati consulta la pagina abbonamenti.