Home Bar Caffetteria Neronobile, t...

Neronobile, tra i leader nelle compatibili in Italia, cede il 67% delle quote all’inglese Eos Im

Il logo di Neronobile

MILANO — Ancora manovre straniere sul remunerativo mercato del caffè porzionato. Eos Investment Management, società inglese che gestisce alcuni fondi di investimento alternativi, ha acquisito la quota di controllo (67%) di Neronobile; azienda specializzata nella produzione e nella commercializzazione di caffè, tè, tisane e solubili in capsula.

Si tratta della quarta operazione condotta su una Pmi italiana. Dopo quelle che hanno interessato Poplast, Atex ed Eurofiere. La famiglia Furia manterrà il restante 33% per garantirne la continuità operativa.

Equita, banca d’investimento indipendente e partner di riferimento per aziende italiane e investitori istituzionali, ha supportato EOS Investment Management nell’acquisizione. Attraverso l’ottavo investimento di Equita Private Debt Fund.

WEGA
MAZZER

Il Fondo, guidato da Paolo Pendenza è intervenuto sottoscrivendo integralmente un prestito subordinato di 8,9 milioni di Euro emesso dal veicolo di investimento di proprietà del fondo stesso.

Neronobile, fondata nel 2002

E’ una delle leader nel mercato italiano delle capsule di caffè compatibili; inoltre, produce e distribuisce i suoi prodotti per tutti i principali attori del mercato. Come Nespresso, Dolce Gusto, Lavazza e Caffitaly.

Con sede a Sarcedo (Vicenza)

E’ caratterizzata da un portafoglio prodotti completo. Poi da un sito di produzione all’avanguardia e una struttura organizzativa particolarmente efficiente.

Nella top ten europea

Nel 2017, Neronobile ha prodotto oltre 200 milioni di capsule, raggiungendo un fatturato totale di circa 20 milioni di euro. La società si posiziona all’interno della top ten europea, mentre in termini di numero di capsule prodotte è seconda solo a player di grandi dimensioni quali Caffitaly, Eurocaps, Jde.

“Con questo investimento -afferma Paolo Pendenza- acceleriamo ulteriormente l’implementazione del nostro fondo, ora investito al 70%. Neronobile rappresenta un target ideale, operando in un mercato caratterizzato da forte crescita e alta redditività. Questo investimento, insieme agli altri investimenti già presenti nel nostro portafoglio, conferma la capacità di Equita di supportare investitori di private equity, offrendo soluzioni in grado di ottimizzare la struttura del capitale e massimizzare i rendimenti”.

Nel 2012, le capsule copriranno più del 40% del mercato

“Il settore è estremamente interessante. Si prevede che le capsule copriranno il 42% del mercato del caffè in Europa occidentale entro il 2021 –ha a sua volta commentato Ciro Mongillo, Ceo  & Founding Partner di EOS IM-. L’Italia è il quarto mercato, e qui le capsule coprono attualmente un 30% del totale, con un ulteriore salto al 43% entro il 2021. Nel Regno Unito la loro crescita raddoppierà nello stesso periodo, raggiungendo il 13%”.

“Siamo estremamente soddisfatti di collaborare con i nostri nuovi partner per portare Neronobile in una nuova fase di crescita e sviluppo grazie all’ampliamento del portafoglio prodotti e all’internazionalizzazione delle attività.

EOS IM vanta un track record esemplare e insieme a loro siamo certi di raggiungere obiettivi strategici ambiziosi ma concreti, continuando a rimanere fedeli alla nostra mission e ai nostri valori – ha commentato Giampaolo Furia, amministratore delegato di Neronobile-. Con l’arrivo di Eos IM continueranno inoltre gli investimenti per aumentare la quota di mercato della capsula compostabile, prodotto pensato nel rispetto dell’ambiente pur mantenendo un ottimo risultato in termini di qualità. Ci riteniamo un’azienda green, in linea con i principi ESG che caratterizzano da sempre la gestione di EOS IM” ha concluso l’ad.

Eos è stata assistita da Grimaldi Studio Legale per gli aspetti legali, da Ludovici Piccone & Partners per quelli fiscali e tributari, da EY per quelli finanziari, da Long Term Pertners per la business due diligence e da Kpmg per la due diligence esg (Environmental, Social and Governance).

Per Neronobile hanno lavorato lo studio Bird&Bird e M&C Partners. Equita nell’operazione è stata assistita dagli avvocati Alessandro Fosco Fagotto e Edoardo Galeotti dello studio legale Dentons.