Home Analisi di mercato Mercati: Lond...

Mercati: Londra vola ai massimi da dicembre, New York su del 5% in tre giorni

arabica mercati prezzi caffè
Un nuovo punto sui mercati del caffè

MILANO – Si rianimano i mercati del caffè, con New York ai massimi mensili e Londra ai suoi livelli più alti da inizio anno. L’Ice Arabica è al suo terzo rialzo consecutivo. Dopo il week-end lungo per la ricorrenza del President’s Day, la borsa di oltreoceano ha guadagnato il 5% in tre giorni chiudendo giovedì 18 febbraio a 129,30 centesimi per libbra sulla scadenza maggio. Terza chiusura in territorio positivo anche per l’Ice Robusta, che sale a un nuovo massimo di 1.380 dollari.

Il livello più elevato, per la scadenza principale, dallo scorso mese di dicembre.

Prematuro parlare di un rally dei mercati, ma si osserva comunque un cambio di inerzia rispetto al torpore di metà mese. In particolare sul fronte degli arabica. A dettare la ripresa concorrono vari fattori.

I mercati del caffè non presentano problemi di approvvigionamento e l’Ico prevede per quest’anno un’ampia eccedenza di offerta.

Ma gli operatori guardano sin d’ora al prossimo raccolto brasiliano di arabica, il cui normale calo ciclico sarà aggravato dal clima sfavorevole dell’anno scorso.

Gli esperti avvertono che il Brasile ha dovuto far fronte, nel secondo semestre 2020, al peggiore deficit idrico degli ultimi anni.

La pioggia è tornata a fine anno e i volumi caduti sino a metà gennaio sono stati sufficienti ad alleviare le condizioni delle piantagioni. Nella seconda metà del mese, le precipitazioni sono risultate inferiori alle aspettative, ma per fortuna è ripreso a piovere a febbraio.

Contenuto riservato agli abbonati.

Gentile utente, il contenuto completo di questo articolo è riservato ai nostri abbonati.
Per le modalità di sottoscrizione e i vantaggi riservati agli abbonati consulta la pagina abbonamenti.