Home Bar Caffetteria La tazzina ch...

La tazzina che ha vinto i mondiali si beve a Zurigo, nel bar di Emi Fukahori

Emi Fukahori
Emi Fukahori

ZURIGO – Dalle competizioni mondiali di Belo Horizonte, all’attività quotidiana, Emi Fukahori continua a far parlare di sé. Perché, non bisogna dimenticare che dietro la stoffa dei campioni, esistono prima di tutto le competenze da operatore. Delle doti che molto spesso, soprattutto in Italia, vengono date per scontate e spesso neppure si trovano dietro al bancone. Nella sua caffetteria di Zurigo, in Svizzera, il caffè più buono del mondo viene servito come d’abitudine, senza troppe pretese. Salvo che, per poterlo degustare, i consumatori prenotano voli e organizzano viaggi esplorativi. Da Esquire, diffondiamo la visita al caffè Mame, dove questa barista d’eccezione continua instancabile la sua attività per i coffeelover di tutto il globo.

Emi Fukahori, la mecca del caffè è Zurigo

Vista da fuori, la caffetteria Mame non si distingue né per l’aspetto né per la posizione, trovandosi in una via relativamente anonima di Zurigo. E la sua proprietaria e barista, Emi Fukahori, è relativamente nuova al mondo del caffè.

Racconta infatti a Lonely Planet di essersi appassionata solo qualche anno fa, quando un’amica barista professionista le ha fatto assaggiare una delle sue miscele. “Ho avuto la pelle d’oca – ricorda Fukahori.

IMA
JULIUS MEINL

– Non assomigliava a nessun caffè che avessi provato, piuttosto sapeva di fragole, come aveva detto la mia amica”. Fukahori ne fu colpita al punto da dedicarsi al caffè a tempo pieno, e da lì è iniziata la sua spettacolare ascesa.

Emi Fukahori ha appena vinto la World Brewers’ Cup

Un premio che viene assegnato ogni anno in Brasile. Pur sapendo di essere tra le favorite, la barista non dava per scontata la vittoria e ha dichiarato che “è sempre difficile avere il miglior caffè nel giorno della competizione. Sono stata fortunata”.

Mame non è uno dei locali più alla moda di Zurigo

Eppure è molto amato dalla gente del luogo per il suo elegante design minimalista e, naturalmente, per l’ampia selezione di caffè espresso e filtrato. “Volevamo un posto dove riunire la comunità degli amanti del caffè di Zurigo. Finora è stato grandioso ed eccitante”.

Emi Fukahori vede la sua vittoria come un’opportunità nuovi tipi di caffè e colleghi da tutto il mondo, ma anche come una responsabilità. Alla domanda su quale sia il suo caffè preferito risponde che dipende dall’umore e dall’ora del giorno, ma quello che le piace di più è “iniziare la giornata con un cappuccino cremoso”.