martedì 21 Settembre 2021

Imf porta a un altro livello la tostatura made in Italy con l’innovazione tecnologica

Il ceo: “Quando ho acquisito IMF ho pensato di mettere la mia conoscenza nel settore del verde al servizio della tecnologia di tostatura sviluppata precedentemente. Questo ha portato a importanti miglioramenti nell’organizzazione, e ora abbiamo una vasta scelta di prodotti che vanno dalle torrefattrici – che spaziano da 1 a 480 kg di capacità per ciclo di tostatura – agli impianti per lo stoccaggio di caffè verde e tostato, ai macinacaffè, agli impianti di trattamento per caffè macinato, alle selezionatrici ottiche, alle macchine confezionatrici e ai compattatori di pellicole”

Da leggere

MILANO – L’intuizione visionaria di un’innovativa tecnologia per la tostatura unita ad una grande conoscenza del caffè e del suo mercato ha portato IMF, società italiana che produce macchine per la torrefazione e impianti completi per l’industria del caffè, ad una crescita esponenziale che ha trasformato una piccola e quasi sconosciuta realtà in un marchio prestigioso, destinato a diventare sempre più punto di riferimento per il settore in Italia e nel mondo.

IMF: un viaggio cominciato oltre 20 anni fa

Che ha visto il suo punto di svolta con l’acquisizione da parte di Alessandro Garbin nel 2010, ceo con una lunga esperienza nel settore del caffè verde e nella vendita di torrefattrici e impianti. Da allora, il continuo investimento in ricerca e sviluppo e una forte spinta all’innovazione ne hanno segnato la crescita in Italia e all’estero.

“Quando ho acquisito IMF ho pensato di mettere la mia conoscenza nel settore del verde al servizio della tecnologia di tostatura sviluppata precedentemente. Questo ha portato a importanti miglioramenti nell’organizzazione, e ora abbiamo una vasta scelta di prodotti che vanno dalle torrefattrici – che spaziano da 1 a 480 kg di capacità per ciclo di tostatura – agli impianti per lo stoccaggio di caffè verde e tostato, ai macinacaffè, agli impianti di trattamento per caffè macinato, alle selezionatrici ottiche, alle macchine confezionatrici e ai compattatori di pellicole”.

Il cuore del business è rappresentato dalla costruzione di macchine torrefattrici di alta qualità e dalle grandi prestazioni

Con una forte impronta sulla eco sostenibilità, come dimostrato dalle analisi sui livelli di post-combustione, i quali ricadono ampliamente entro i limiti di legge.

Una panoramica dentro lo stabilimento

Oltre alle torrefattrici, IMF progetta e produce impianti completi per la torrefazione del caffè, dalla ricezione del caffè verde fino al trattamento del prodotto torrefatto e anche macinato, attraverso l’utilizzo di software di gestione e tracciabilità di prodotto in sintonia col piano nazionale industriale di sviluppo e innovazione. Altro aspetto cruciale è il servizio post vendita, al quale la società dedica grande attenzione a livello nazionale ed internazionale, assicurando la piena soddisfazione del cliente.

Per quanto riguarda lo sviluppo di nuove tecnologie, quello che differenzia IMF dai competitor è l’approccio virtuoso e sostenibile verso l’ambiente

I fotovoltaici Imf

I livelli di emissione rientrano nei termini anche per quanto riguarda la formaldeide, senza la necessità di installare costosi sistemi di post-combustione quali catalizzatori o post-bruciatori addizionali. Tutte le torrefattrici sono complete di ciclone, sistema di pulizia
fumi con ricircolo, spietratrice e caricatore di caffè verde integrati in uno spazio compatto.
Inoltre, IMF ha recentemente brevettato l’esclusivo sistema Vortex, che permette la miscelazione di aria calda e fredda per un maggiore controllo della fase di tostatura:

“Questa caratteristica – spiega Garbin – permette di mescolare l’aria calda di tostatura con quella a temperatura ambiente in maniera precisa e reattiva, per esaltare al meglio le caratteristiche del caffè”.

Equipaggiate con nuovo software di tostatura Galileo e pannello di controllo touch screen a colori, le macchine IMF possono tostare in continuo grandi quantità di caffè con ripetibilità e affidabilità dei profili di tostatura. E’ possibile controllare e monitorare ogni fase del processo, dal carico del caffè verde al raffreddamento, dal carico del caffè tostato nei silos di stoccaggio alle confezionatrici. Il servizio di assistenza da remoto, grazie al quale è possibile effettuare una diagnosi dell’impianto, risulta inoltre molto apprezzato.

Negli ultimi anni l’azienda ha di molto ingrandito le proprie aree produttive e amministrative, più che raddoppiando la superficie di uffici, sito di produzione e magazzini, in linea con le ultime direttive di efficienza energetica attraverso l’installazione muri e finestre isolanti e pannelli fotovoltaici per l’auto- produzione del fabbisogno energetico, per muoversi verso una direzione sostenibile.

Ma gli investimenti non finiscono qui

Infatti IMF continua la sua politica di sviluppo e rafforzamento organizzativo attraverso la continua assunzione di personale specializzato, supportando i suoi impiegati con
soluzioni di welfare aziendale ad hoc e incentivi sui risultati. IMF è l’esempio dello stato dell’arte del made in Italy di qualità, riconosciuto in tutto il mondo.

Ultime Notizie